Monte Compatri, PD; la schizofrenia del sindaco ci lascia attoniti

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il ritiro della delega al vicesindaco di Monte Compatri, Claudio Quaranta, senza nessun passaggio politico, lascia attonita la maggioranza ed evidenzia ancora una volta come l’arroganza di De Carolis sia l’unico elemento...

pd-2

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il ritiro della delega al vicesindaco di Monte Compatri, Claudio Quaranta, senza nessun passaggio politico, lascia attonita la maggioranza ed evidenzia ancora una volta come l’arroganza di De Carolis sia l’unico elemento che ha caratterizzato questi nove anni di Amministrazione del centrodestra a Palazzo Borghese.

Lo schizofrenico atto del sindaco De Carolis che revoca la delega di vicesindaco a Quaranta perché è venuto meno il rapporto di fiducia tra i due, ma non quella di assessore ai lavori pubblici, certamente nasconde a tutti i cittadini i veri motivi di un atto perentorio così rilevante per un’Amministrazione Comunale, ormai alla fine del suo mandato.

Le ipotesi su ciò che sta accadendo sono varie, ma una in particolare è la più accreditata: è scoppiata la “Guerra alla successione del De Carolis”, con tanti galli nel pollaio che vogliono essere protagonisti a dispetto degli altri, con un Sindaco che sta tentando di determinare la sua successione a piacimento senza nessun dibattito politico, come del resto per troppi anni è stato abituato a fare.

In Consiglio Comunale i consiglieri del PD più volte avevano denunciato questa forte lacerazione all’interno della maggioranza, determinata anche dalle importanti decisioni di carattere urbanistico che il comune si troverà a dover prendere in un prossimo futuro, ma il muro di gomma alzato da questo centrodestra aveva nascosto il tutto con false affermazioni prive di riscontro nella realtà.

Oggi la controprova della grande litigiosità di questa maggioranza è sotto gli occhi di tutti e chiediamo al Sindaco di venire in Consiglio Comunale a riferire su questa vicenda, come fanno le amministrazioni che si rispettano, in modo trasparente dando il giusto valore al ruolo della comunità che si amministra. Il ritiro della delega a Quaranta da vicesindaco è l’epilogo di una vicenda ormai scritta da tempo ma è anche l’inizio della fase finale politica del sindaco De Carolis che si presenta piuttosto complicata.

Se la fiducia si esaurisce, dovrebbe esaurirsi a 360 gradi. Troviamo irragionevole e fuori da ogni logica questa impasse politica che sta portando al baratro la cittadina di Monte Compatri. Per questo oggi chiediamo anche all’assessore Quaranta una presa di posizione forte che smascheri la vera natura della scelta del sindaco De Carolis, altrimenti saremmo alla “farsa”.

Il PD di Monte Compatri, disinteressato dai giocoforza che stanno nascendo nel centrodestra monticiano, aspetta con pazienza che l’amministrazione comunale decida di tornare a governare Monte Compatri, se mai l’avesse fatto, mettere da parte l’egoismo e l’egocentrismo e cominciare a collaborare con la minoranza prendendo in costruttiva considerazione le proposte avanzate negli ultimi mesi. Si sta perdendo troppo tempo e Monte Compatri versa nell’incuria più totale.

Circolo Pd di Monte Compatri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento