rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Castelli

Montecompatri, al via la terza edizione del progetto sulla prevenzione cardiovascolare

Ritorna il progetto ‘Invecchiamento attivo e prevenzione cardiovascolare”. Con il patrocinio del Comune di Monte Compatri, il San Raffaele e i ricercatori di Tor Vergata sono pronti ad allenare il cuore degli ultraottantenni, per proteggerlo. 

Ritorna il progetto 'Invecchiamento attivo e prevenzione cardiovascolare". Con il patrocinio del Comune di Monte Compatri, il San Raffaele e i ricercatori di Tor Vergata sono pronti ad allenare il cuore degli ultraottantenni, per proteggerlo.

Dopo il successo delle prime due edizioni, i cui risultati saranno presentati in un convegno presso la struttura clinica di San Silvestro, sabato 18 marzo 2017 (ore 09:30) riparte l'iniziativa per contrastare l'invecchiamento attivo e proteggere dalle patologie cardiovascolari. L'obiettivo è quello di tutelare la popolazione residente, nata prima del 1937. Coinvolgendo così i più anziani in un programma che comprende elettrocardiogramma, doppler, esami del sangue e attività fisica. Tutto completamente gratuito. Prenotazioni dal lunedì al venerdì al numero 06/52252566; primo appuntamento il 25 marzo. Gli altri incontri sono previsti per il 26 marzo; 1-2 aprile; 8-9 aprile; 6-7 maggio.

Un'attività di analisi e studio che porterà, in un secondo momento, a un allenamento personalizzato; sotto l'occhio dei fisioterapisti dell'università Tor Vergata.

Quest'anno però, prima dell'inizio dell'attività, un convegno al San Raffaele di Monte Compatri spiegherà i risultati raggiunti nelle due precedenti edizioni. Report che sarà presentato il 18 marzo nella struttura di via San Silvestro, a Monte Compatri; con gli interventi di Massimo Federici - "I fattori di rischio nella patologia cardiovascolare e nell'età geriatrica"; Jacopo M. Legramante - "Attività fisica quale terapia non farmacologica negli anziani"; Antonio De Lucia - "Attività motoria e qualità della vita nella quarta età"; Michele Panzarino - "Preparazione Fisica Controllata nei soggetti ultraottantenni".

"È con grande entusiasmo e convinzione che l'amministrazione che rappresento partecipa attivamente a questo progetto. Prevenire significa prendersi cura del proprio corpo, aiutandosi a vivere meglio. Non solo questo.

In epoca di tagli alle risorse e crisi economica, prevenzione si traduce anche con un risparmio sui costi del servizio sanitario nazionale. Troppo spesso - afferma il sindaco marco De Carolis - leggiamo di persone che rinunciano a curarsi: questa iniziativa permette di farlo senza mettere mano al portafogli. Con la speranza che diminuiscano gli accessi ai Pronto soccorso".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montecompatri, al via la terza edizione del progetto sulla prevenzione cardiovascolare

FrosinoneToday è in caricamento