Regione, terremoto ‘239 i pazienti gestiti dall’ares 118’ oltre 1.300 i donatori di sangue per emergenza

Ammonta a 239 il numero totale di pazienti gestiti dall’Ares (204 trasportati con ambulanza, 35 con eliambulanza). Di questi, 46 persone sono state trattate nei Presidi Medici Avanzati (Pma).

Pronto Soccorso-3

Ammonta a 239 il numero totale di pazienti gestiti dall’Ares (204 trasportati con ambulanza, 35 con eliambulanza). Di questi, 46 persone sono state trattate nei Presidi Medici Avanzati (Pma).

Lo comunica in una nota la Regione Lazio tracciando un bilancio sui soccorsi per l’emergenza terremoto. “Alle ore 18 di oggi erano oltre 1.300 le persone – quattro volte la normale affluenza - che hanno donato il sangue nei centri trasfusionali del Lazio, aperti oltre il normale orario, per aiutare le vittime del terremoto. Inoltre, continuerà anche domani giovedì 25 agosto, dalle ore 8.00 alle ore 18.00, il servizio dell’unità mobile nel piazzale antistante la palazzina “A” della Regione Lazio, in via Cristoforo Colombo 212, a disposizione di tutti i cittadini che vorranno donare il sangue”.

“Per quanto riguarda gli accessi al Pronto Soccorso degli ospedali del Lazio alle ore 17 risultano 239 pazienti gestiti dall’Ares 118 ai quali si sommano quelli giunti con mezzi propri. Ecco la situazione:

- Ospedale San Camillo de Lellis, a Rieti - Totale: 260 pazienti, tutti trattati di cui 30 in condizioni critiche.

- Asl Roma 1 - Totale 6 pazienti: 2 donne e 2 uomini provenienti da Amatrice, tutti all’ospedale San Filippo Neri (le due donne sono arrivate in elicottero e sono in codice rosso, i due uomini in codice giallo, sono giunti in ospedale con mezzo proprio); 2 uomini arrivati al Pronto Soccorso dell’ospedale Santo Spirito, sono in codice verde.

- Asl Roma 2 - Totale 5 pazienti: 2 codici rossi arrivati in eliambulanza all’ospedale Sandro Pertini, 3 al Policlinico Casilino in codice verde.

- Asl Roma 3 (ospedale G. B. Grassi di Ostia) - Totale 1 paziente: Una donna in codice giallo

- Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata - Totale 2 pazienti: Uno in codice rosso, arrivato in eliambulanza e uno con frattura di femore

- Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini - Totale 7 pazienti: 4 codici rossi e 3 verdi

- Policlinico Gemelli - Totale 15 pazienti, fra cui 8 in codice rosso, 4 in codice giallo e 2 minori.

- Policlinico Umberto I - Totale 8 pazienti: (2 codici rossi e 5 gialli), fra cui 2 ragazzi di 12 e 16 anni

- Policlinico Tor Vergata - Totale 4 pazienti: 2 arrivati in elisoccorso, 2 con mezzi propri

- Azienda Ospedaliera Sant’Andrea - Totale 5 pazienti: fra cui 3 codici rossi e 2 codici verdi

Nelle Asl Roma 4, Roma 5, Roma 6, in quelle di Frosinone, Latina, Viterbo e negli ospedali Sant’Eugenio e CTO non sono per il momento pervenuti pazienti dalle zone del sisma, ma le strutture sono state allertate per garantire le cure a un eventuale afflusso di persone.

Inoltre, il servizio Ares 118 Lazio ha destinato 65 pazienti ad altre regioni: 50 ad Ascoli Piceno nelle Marche e 15 all’Aquila”.

TERREMOTO - FRATELLI D’ITALIA HA PREDISPOSTO DIVERSI CENTRI RACCOLTA BENI DI PRIMA NECESSITÀ

E' una vera e propria catena della solidarietà quella approntata da Fratelli d'Italia in tutta la provincia di Roma e nel resto della Regione Lazio a seguito del tragico terremoto che nella notte ha scosso la tranquillità di Amatrice, Accumoli e dintorni, seminandovi distruzione e morte. Si stanno moltiplicando le iniziative di solidarietà approntate dalle varie costituenti, come sta avvenendo ai Castelli Romani, con Velletri, Albano, Genzano e Lariano che stanno portando avanti distinte raccolte di beni di prima necessità, come acqua, latte e cibo a lunga conservazione, nonché medicinali, coperte, pannolini e quant'altro possa essere utile alla causa delle popolazioni colpite dal sisma.

"Siamo profondamente vicini a tutti coloro che nella notte sono stati colpiti dal terribile terremoto" ha dichiarato in merito il capogruppo regionale Giancarlo Righini, che nella mattinata di giovedì 25 agosto incontrerà il presidente della Regione Nicola Zingaretti per approfondire i piani di azione. "Quanto accaduto - ha aggiunto l'esponente di Fdi - sta mettendo a dura prova intere comunità, causando tante vittime e tantissimi feriti. Di fronte alla portata di questa tragedia - conclude Righini - il nostro partito, com'è nel suo dna, si mette a servizio della collettività per tutto quanto possa garantire un minimo sollievo alle popolazioni provate da quest'immane tragedia". Concetti ripresi anche dal coordinatore provinciale e portavoce della costituente della provincia di Roma, Marco Silvestroni, che ha invitato i cittadini "ad attenersi scrupolosamente ai piani di emergenza e di solidarietà approntati, di concerto con le autorità", ribadendo il "massimo impegno da parte del partito nel far fronte alla sfida che attende chi voglia impegnarsi attivamente in favore delle comunità colpite dal sisma".

Ad Albano il Circolo "Territorio e Partecipazione", in Via Saffi 61, è a disposizione per la raccolta di beni di prima necessità destinati alle popolazioni colpite dal terremoto. Per contatti 393.9982405

A Lariano presso la sede cittadina di Fdi-An, in via Roma 82, è in atto dal pomeriggio un'altra raccolta che potrà essere garantita anche nei prossimi giorni dalle 17.30 alle 19.30, dal lunedì al venerdì. La referente della stessa è Serena Dell'Erba (340.6274507).

Nella sezione 'Franco Ercoli' di Fratelli d'Italia, su iniziativa del locale movimento di 'Gioventù Nazionale', è stato attivato fin da questa mattina il Centro di Raccolta di beni di prima necessità, che verranno consegnati nei prossimi giorni nei paesi colpiti dal terremoto. I beni potranno essere consegnati nella sede di Corso della Repubblica 253 (per info: 366 3803589).

Anche a Genzano non manca la mobilitazione in favore dei terremotati: presso lo studio legale Melaranci, infatti, in via Italo Belardi 19, dalle ore 16, è possibile infatti portare generi alimentari a lunga conservazione, scatolame di ogni tipo, pannolini, pasta, coperte e generi per prima infanzia. La raccolta andrà avanti fino a sabato quando sarà possibile portare i generi presso un gazebo allestito nella centralissima piazza Tommaso Frasconi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento