Regione, Terremoto devasta Centro Italia 35 morti solo ad Amatrice e sono saliti purtroppo a 73 in tutta la zona

Continua ad aggravarsi il bilancio del violento terremoto che ha colpito nelle prime ore di questa mattina l'area compresa tra Lazio, Umbria e Marche, distruggendo quasi del tutto o in parte alcuni paesi. Il sisma è stato avvertito con forza anche...

dav-8

Continua ad aggravarsi il bilancio del violento terremoto che ha colpito nelle prime ore di questa mattina l'area compresa tra Lazio, Umbria e Marche, distruggendo quasi del tutto o in parte alcuni paesi. Il sisma è stato avvertito con forza anche a Roma e in tutto il Centro Italia.

REGIONE, TERREMOTO: ‘BRIEFING PRESSO OSPEDALE DE LELLIS SU EMERGENZE CON CABINA REGIA’. LAVORO ENCOMIABILE MEDICI, INFERMIERI E TUTTO PERSONALE SANITARIO

“si è concluso un briefing alla presenza del responsabile della cabina di regia della Regione Lazio, Alessio D’Amato, del direttore regionale, Vincenzo Panella e del direttore sanitario della Asl di Rieti, Marilina Colombo. Sono state affrontate, interloquendo con i responsabili dei vari reparti, tutte le questioni inerenti l’operatività dell’ospedale a partire dalla situazione del Pronto Soccorso, della Terapia intensiva, della Pediatria, della gestione e raccolta sangue, delle cure primarie, della Veterinaria e dei servizi di Igiene pubblica. Il sistema sta rispondendo appieno in questa fase di emergenza: sono già stati trattati oltre 120 casi fra cui 20 bambini. La situazione per il momento, seppure in una fase critica, è sotto controllo e gli operatori hanno ricevuto manifestazione di solidarietà da tanti medici e infermieri del Sistema Sanitario Regionale che hanno dichiarato la loro disponibilità a prestare attività assistenziale, qualora ve ne sia bisogno. Si sta lavorando per garantire la distribuzione dei farmaci sia ad Amatrice che ad Accumoli e la continuità assistenziale dei medici di Medicina generale e dei pediatri nei Comuni maggiormente colpiti.

Tutti i pazienti già in cura per il trattamento dialitico non hanno subito alcuna interruzione dell’attività di dialisi. Il servizio di Medicina legale del Policlinico Universitario Umberto I di Roma sta integrando le attività del servizio di Medicina legale della Asl di Rieti. Vogliamo ringraziare, per la massima collaborazione e lo spirito di abnegazione, tutti gli operatori che sono stati richiamati in servizio anche se in ferie o riposo. Questo è un segnale di professionalità e generosità straordinarie”.

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ‘AGGIORNAMENTO SU ACCESSI NELLE STRUTTURE SANITARIE’

“Di seguito l’elenco della situazione degli accessi nelle strutture sanitarie regionali alle ore 13.30: Ospedale San Camillo de Lellis, a Rieti - 120 accessi, di cui 100 trattati e 21 in attesa; Asl Roma 1 - 4 persone provenienti da Amatrice, tutte all’ospedale San Fillippo Neri. Due dei quattro pazienti sono arrivati in elicottero, gli altri due con mezzo proprio; Asl Roma 2 - 2 persone all’ospedale Sandro Pertini, 1 al Policlinico Casilino; Asl Roma 3 (ospedale G. B. Grassi di Ostia) - Una donna in codice giallo; Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata - Un paziente in codice rosso, arrivato in eliambulanza; Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini - 3 codici rossi, di cui 2 sono stati ricoverati: di questi, uno è nel reparto di Rianimazione, uno in quello di Traumatologia e il terzo è in trattamento al Pronto Soccorso; Policlinico Gemelli - 12 ricoveri: 4 in codice giallo e 8 in codice rosso. Dei dodici pazienti, 2 sono minori; Policlinico Umberto I - 2 pazienti: una donna incinta e un politraumatizzato; Policlinico Tor Vergata - 4 pazienti: 2 arrivati in elisoccorso, 2 con mezzi propri; Azienda Ospedaliera Sant’Andrea - 2 codici verdi; Nelle Asl Roma 4, Roma 5, Roma 6, in quelle di Frosinone, Latina, Viterbo e negli ospedali Sant’Eugenio e CTO non sono per il momento pervenuti pazienti dalle zone del sisma, ma le strutture sono state allertate per garantire un eventuale afflusso”.

TERREMOTO; REGIONE: SMERIGLIO IN SALA OPERATIVA PER COORDINARE ATTIVITA’ VICEPRESIDENTE HA SENTITO ANCHE CAPIGRUPPO MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE

Dalle prime ore del mattino la macchina dell’amministrazione regionale si è messa in moto. Mentre il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti si recava ad Amatrice, il Vicepresidente, Massimiliano Smeriglio e il Segretario generale, Andrea Tardiola hanno coordinato l’attività in sede visitando la Sala operativa della Protezione civile regionale che da questa notte opera coinvolgendo tutti gli operatori disponibili. A supporto dell’attività della Sala operativa viene schierato il personale di Lazio Crea. Il Vice presidente ha informato tutti i capigruppo di maggioranza e opposizione sulle attività che si stanno mettendo in campo ricevendo da tutti disponibilità al lavoro, a dimostrazione che in questo momento drammatico ed emergenziale la Regione Lazio si dimostra unita.

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ’36 MEZZI OPERATIVI, 2 CUCINE DA CAMPO E 11 UNITA’ CINOFILE’ OPERATIVE OLTRE 80 ASSOCIAZIONI E 200 VOLONTARI’

“Sono operative sin dalle prime ore del mattino circa 80 associazioni con oltre 200 volontari nelle zone colpite dal sisma. Per quanto riguarda i mezzi della colonna mobile inviata dalla protezione civile della Regione Lazio sono operativi: 12 pick-up, 2 stralis (camioncini), 2 polisoccorso, 2 bob-cat, 2 rimorchi torre-faro con gruppo elettrogeno e 2 cucine da campo.

In aggiunta alla Colonna mobile sono a disposizione e operativi anche ulteriori 9 bob-cat, 2 mini pala, 3 mini escavatore, 2 camion con braccio, 1 terna, 1 faro con gruppo elettrogeno e 11 unità cinofile”.

TERREMOTO, COTRAL: ATTIVA NAVETTA DA E PER AMATRICE

Cotral comunica che è attiva da questa mattina una navetta da e per Amatrice a supporto dei servizi di emergenza nel territorio colpito dal terremoto. Tutte le corse dal deposito di Amatrice sono attualmente sospese, il servizio è invece regolare a Rieti e negli altri Comuni della provincia.

L’azienda, in costante contatto con le autorità, è a disposizione per qualsiasi servizio straordinario a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ‘AD AMATRICE E ACCUMOLI GIA’ ALLESTITE AREE ACCOGLIENZA PER COMPLESSIVI 1.430 POSTI’

“Nelle zone terremotate di Amatrice e Accumoli sono state finora allestite aree di accoglienza per complessivi 1.430 posti.

Le aree sono così suddivise:

  • 2 ad Amatrice – una da 250 posti letto gestita dalla protezione civile della Regione Lazio e la seconda sempre da 250 posti gestita dalla protezione civile nazionale;
  • 1 nella frazione Sant’Angelo – di 250 posti gestita dall’associazione Roe Abruzzo.
  • 3 nel Comune di Accumoli – una da 250 posti gestita dalla Protezione civile della Regione Lazio, una a Ponte del Campo da 150 posti gestita dalla Regione Abruzzo e una da 200 posti a Grisciano gestita sempre dalla Regione Abruzzo.
  • 1 a Rocca Salli – da 80 posti in una struttura già esistente”.

PER IL TERREMOTO, PRIMI AIUTI CONCRETI DALLA COLTIVATORI DIRETTI Intorno alle 14 abbiamo scaricato i primi aiuti alimentari raccolti a Rieti: due auto cariche di polli, fettine di carne, hamburger sottovuoto, pesche, pomodori, mele, pane, pizza, biscotti. I beni sono stati presi in consegna dagli uomini della Protezione Civile e da don Fabio, parroco di un paesino del circondario che partecipa, da volontario, alle operazioni di soccorso. La Coldiretti del Lazio, nell’ambito dell’unità di crisi promossa dalla Coldiretti nazionale, ha organizzato un punto di raccolta, presso la federazione di Rieti, via Fundania, di beni e generi alimentari di prima necessità da consegnare agli sfollati. Gli aiuti, già da domani, arriveranno dai produttori soci Coldiretti delle province di Roma, Latina, Frosinone e Viterbo, oltre che da quelli di Rieti. Già domattina da Fondi (Latina) partiranno due tir carichi di ortaggi, frutta e verdure. Ad Amatrice e Accumoli arriveranno, da domani e nei giorni a seguire anche olio, formaggi, salumi, carne, prodotti da forno, acqua, bevande da tutti i produttori Coldiretti del Lazio. Anche l’agricoltura reatina ha subito danni ingenti: distrutte decine di stalle, tantissime quelle scoperchiate dalla violenza del sisma. Il raccolto del latte di oggi è andato completamente perso sia per l’impraticabilità delle strade, che per la mancanza di energia elettrica. IL COMUNE DI CECCANO ATTIVA UN COORDINAMENTO PER LA SOLIDARIETA’ ALLE VITTIME DEL SISMA Anche il Comune di Ceccano è coinvolto nelle operazioni di solidarietà nei confronti delle popolazioni colpite dal violento terremoto scatenatosi nel reatino. A confermarlo è il primo cittadino fabraterno, Roberto Caligiore, che insieme a tutti i membri dell’Amministrazione comunale da lui presieduta, ha immediatamente attivato una rete organizzativa per consentire ai cittadini di Ceccano di far giungere aiuti concreti alle popolazioni vittime del sisma. Grazie all’immediata attivazione delle diverse associazioni cittadine di volontariato presenti a Ceccano, già numerose azioni di solidarietà sono state messe in porto, ma quello che il Comune ha inteso da subito assicurare è stata la disponibilità della struttura municipale della scuola media Sindici di Via Gaeta, nei cui locali opera abitualmente la Protezione Civile cittadina. E’,infatti, a questo organismo operativo di volontari che tutti i ceccanesi ora potranno fare riferimentochiamando direttamente due numeri telefonici predisposti per l’occasione, e che sono esattamente il3478914406 oppure il 3405844060. Si tratta, ovviamente, di recapiti predisposti ad hoc ai quali è possibile rivolgersi esclusivamente per concordare le modalità di consegna di specifici materiali utili agli sfollati e che, nello specifico, riguardano espressamente medicinali, cibo a lunga conservazione inscatolato e coperte. Per dare ulteriore supporto all’operazione di solidarietà che sta già coinvolgendo numerosi cittadini di Ceccano, l’Amministrazione Caligiore ha messo anche a disposizione gli uffici della Segreteria del Sindaco, ai quali è possibile rivolgersi in orario d’ufficio, attraverso le seguenti linee fisse di telefono:0775622304 e 0775622470. LA CITTA' DI APRILIA COLPITA DA GRAVE LUTTO MORTE QUATTRI PERSIONE Il Sindaco Antonio Terra e l’Amministrazione Comunale di Aprilia, appresa la notizia, esprimono cordoglio e vicinanza per il grave lutto che ha

colpito la famiglia Tulli, nonché i colleghi del Distaccamento della Polizia Stradale di Aprilia, i cui agenti stanno prodigandosi fin dalle prime

ore dell’alba per prestare soccorso alle popolazioni vittime del terremoto. Da Amatrice giungono infatti in queste ore notizie sempre più dolorose che riguardano direttamente anche la comunità apriliana. A seguito delle disperate ricerche dei soccorritori tra le macerie, sono stati ritrovati senza vita i corpi dell’agente di Polizia Stradale Ezio Tulli, dei due figli minori e del suocero. Questi, per alcune ore erano risultati dispersi a seguito del drammatico episodio sismico della scorsa notte, mentre era stato prestato immediato soccorso alla moglie del signor Tulli, agente di Polizia di Stato presso il Commissariato di Cisterna, ferita ma non in pericolo di vita. Sarebbero

ancora dispersi altri componenti della famiglia Tulli che stava trascorrendo qualche giorno di vacanza nel paese reatino.

GRAVE EVENTO SISMICO NEL CENTRO ITALIA, LA CITTÀ DI APRILIA SI MOBILITA IN AUSILIO ALLE OPERAZIONI DI SOCCORSO

Con riferimento al grave evento sismico che ha colpito nel cuore della notte la provincia di Rieti e altre zone d’Umbria e Marche, avvertito nitidamente anche sul territorio comunale, la cittadinanza apriliana solidale si è già mobilitata in ausilio alle operazioni di soccorso delle popolazioni colpite dal terremoto.

Alle ore 5.56 due squadre di volontari delle associazioni di protezione civile Cb Rondine e Alfa di Aprilia sono partite alla volta di Amatrice, comunità del reatino violentemente colpita dal sisma. Intanto, presso la sezione locale dell’Avis di Via Fermi, è stato attivato un servizio straordinario di raccolta di sangue che proseguirà nei prossimi giorni, festivi compresi.

La Polizia Locale, presso Culturaprilia (ex Claudia), dove ha sede l’Associazione Nazionale Carabinieri, ha allestito il centro di coordinamento delle operazioni di soccorso nonché di raccolta e stoccaggio di generi alimentari di prima necessità e beni di conforto. Un altro punto per la raccolta è in via di allestimento presso il mercato coperto di Via degli Aranci (ex Piazza delle Erbe), i cui operatori si sono messi a disposizione.

FROSINONE PD, RACCOLTA DI GENERI DI PRIMA NECESSITÀ NON DEPERIBILI

vista la drammatica situazione delle popolazioni colpite dal terremoto, stiamo organizzando una raccolta straordinaria di genere di prima necessità non deperibili, presso la Federazione Provinciale a Frosinone in viale Kennedy fino alle 20 di oggi e per tutta la giornata di domani. Parliamo di acqua, torce, pile, coperte, felpe, maglioni, latte in polvere, pannolini, omogeneizzati, carta igienica, materiale di primo soccorso. Sarà cura nostra organizzare, subito dopo la raccolta, il trasporto di tutto quello che riusciremo a recuperare.

Conoscendo la vostra grande solidarietà vi ringrazio anticipatamente. Simone Costanzo Segretario Provinciale PD Federazione di Frosinone

L’UNCEM LAZIO: COMUNITA’ MONTANE DEL LAZIO MOBILITATE IN SUPPORTO DEI TERRITORI DEL VELINO. IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE

“L’UNCEM del Lazio, alle prime luci della giornata odierna, ha inoltrato al Presidente della Comunità Montana del Velino, nel cui territorio si sono verificate i più gravi eventi distruttivi dovuti al sisma, la massima disponibilità dell’organizzazione e di tutte le Comunità montane del Lazio a fornire supporto per tutto quel che sia nelle possibilità dei nostri enti in un momento tanto tragico di quei territori. Siamo dunque in attesa di coordinarci con il presidente della Comunità del Velino, e dell’organizzazione del coordinamento dell’unità di crisi, per agire più celermente e utilmente possibile. Manifesto la mia personale vicinanza e quella dell’organizzazione che rappresento, ai familiari di tutte le vittime del sisma e, al questore di Frosinone, anche lui toccato terribilmente dalla tragedia”. Lo afferma il Presidente dell’Uncem Lazio, Achille Bellucci

ANPAC RINVIA IL CONGRESSO DI LEONESSA

L'Associazione Nazionale Partigiani Cristiani (ANPC) esprime cordoglio e solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Un grazie a tutti i volontari che si stanno prodigando per alleviare le sofferenze dei sopravvissuti. L'Anpc comunica che il previsto convegno "Giornata del ricordo" a Leonessa per il 26 agosto 2016, in considerazione della devastazione che ha portato il terremoto nelle zone limitrofe, è rinviato in data da definire.

L'Anpc non ritiene opportuno dare luogo ad alcuna cerimonia, seppur commemorativa di fatti altrettanto tristi, quando a pochi chilometri di distanza si scava per cercare di salvare vite umane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento