menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, ad Ardea arrestato un insospettabile 52enne sequestrati quasi 15 kg di Hashish

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Anzio hanno arrestato un 52enne, del luogo, che lavora presso un supermercato come operatore antitaccheggio e senza precedenti penali, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di...

I Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Anzio hanno arrestato un 52enne, del luogo, che lavora presso un supermercato come operatore antitaccheggio e senza precedenti penali, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, che risiede nella zona della Nuova Florida ad Ardea

e che era ritenuto assolutamente insospettabile, è stato controllato nella sua abitazione, dove i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato circa 15 chili di hashish; la sostanza stupefacente era suddivisa in panetti da 100 gr. cadauno, quasi tutti ancora imballati e custoditi all'interno di tre zaini che l'uomo celava nell'armadio della camera da letto. Il pusher, in relazione al quantitativo rinvenuto, è stato associato presso la Casa Circondariale di Velletri. Dai primi esami di laboratorio effettuati sullo stupefacente rinvenuto è emerso che la sostanza avrebbe prodotto complessivamente numerose dosi per un guadagno di molte migliaia di euro una volta immessa sul mercato.

OSTIENSE - CARABINIERI ARRESTANO 3 NOMADI CHE SI ERANO ALLACCIATI ABUSIVAMENTE AD UN LAMPIONE DELL'ILLUMINAZIONE PUBBLICA.

I Carabinieri della Stazione Roma Garbatella hanno arrestato 3 cittadine romene, nomadi, di 25, 31 e 36 anni, tutte nullafacenti, due di loro con precedenti, con l'accusa di furto aggravato in concorso.

Le tre dopo aver costruito dei ripari di fortuna, con materiali di risulta, si erano allacciate abusivamente con dei cavi elettrici ad un lampione dell'illuminazione pubblica, per alimentare al loro interno lampade e piccoli elettrodomestici.

I Carabinieri di pattuglia nel percorrere un tratto del lungotevere di Riva Ostiense hanno notato un cavo che si allacciava alle rete elettrica e sono intervenuti.

Personale specializzato del pronto intervento dell'Acea ha provveduto a mettere in sicurezza l'impianto, ripristinando lo stato dei luoghi.

Dopo l'arresto le donne sono state condotte in caserma e trattenute a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa di essere processate con il rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento