Martedì, 19 Ottobre 2021
Castelli

Roma, ad Ostia, centro massaggi a luci rosse scoperto dai carabinieri, arrestata tenutaria cinese. Mogli inferocite

Ufficialmente era un centro massaggi orientali, ma all’interno di un locale su strada di via Agostino Scaparro era stata organizzata una vera e propria casa di appuntamenti:

Ufficialmente era un centro massaggi orientali, ma all'interno di un locale su strada di via Agostino Scaparro era stata organizzata una vera e propria casa di appuntamenti:

questo è quanto è stato accertato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Ostia che, ieri pomeriggio hanno chiuso il locale sottoponendolo a sequestro e arrestato la tenutaria D.R.R. 30enne cinese, munita di regolare permesso di soggiorno sul territorio nazionale e con un precedente specifico alle spalle.

Alcune segnalazioni fatte da residenti della zona e da alcune mogli preoccupate per i loro mariti che con assiduità frequentavano il centro, hanno permesso ai Carabinieri di scoprire che in realtà dietro il centro massaggi si nascondeva un'attività di prostituzione. I militari hanno accertato che a prostituirsi erano giovani donne cinesi che si alternavano all'interno del centro.

La prestazione sessuale veniva regolarmente proposta ed offerta a ciascun cliente, previo pagamento di un supplemento al normale prezzo del massaggio.

Quando è scattato il blitz, nel locale i militari hanno trovato la tenutaria ed alcuni clienti che si intrattenevano con due ragazze.

La donna è stata arrestata per sfruttamento della prostituzione mentre il locale e il danaro, provento dell'attività illecita, è stato sequestrato.

A SPASSO PER LA CAPITALE CON LA DROGA NASCOSTA NEL MOTORE. IN 3 ARRESTATI DAI CARABINIERI.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 20enne della provincia di Viterbo, un 26enne croato e un 33enne polacco per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'episodio è accaduto la scorsa notte quando, a viale Trastevere, i militari dell'Arma hanno intercettato un'auto con 3 uomini a bordo ed hanno proceduto con i controlli. Tutti sono risultati con precedenti e il veicolo intestato alla madre del più giovane dei tre. L'accurata ispezione della Citroen C3 ha permesso ai Carabinieri di rinvenire decine di dosi di marijuana nascoste nel vano motore. E' seguita poi la perquisizione presso le abitazioni dei 3 dove è stato rinvenuto il materiale per confezionare lo stupefacente tra cui un bilancino di precisione, 4 pipe ad acqua (cosiddette Bong), 200 g della stessa droga. L'autovettura e tutto il materiale rinvenuto sono stati sequestrati. Gli arrestati sono stati accompagnati in caserma in attesa di essere processati con il rito per direttissima

NETTUNO - SPARI NELLA NOTTE. I CARABINIERI DENUNCIANO PREGIUDICATO DEL LUOGO.

I Carabinieri della Stazione di Nettuno nel corso della notte hanno denunciato a piede libero un 35enne pregiudicato del luogo per minaccia aggravata, detenzione di munizionamento, porto di arma e spari in luogo pubblico. Da una prima ricostruzione dei fatti è emerso che il pregiudicato, intorno alle 21 di ieri sera, al termine di una discussione avuta con un imprenditore di Nettuno dinanzi l'abitazione di quest'ultimo, al fine di intimorirlo avrebbe estratto una pistola che aveva con se sparando in sequenza in un primo momento due colpi per terra e poco dopo altri due sul muro di cinta dell'edificio. Alla base dell'alterco ci sarebbero dei futili motivi legati presumibilmente ad alcune manovre azzardate che il pregiudicato avrebbe compiuto con la propria autovettura lungo la strada ed al parcheggio del mezzo proprio davanti l'abitazione dell'imprenditore.

I militari, dopo un primo sopralluogo sul luogo della sparatoria, dove sono stati rinvenuti due bossoli e due ogive sul muro perimetrale, hanno subito dopo rintracciato l'aggressore presso la propria abitazione.

Nel corso della perquisizione veicolare e domiciliare i Carabinieri di Nettuno hanno rinvenuto e sequestrato complessivamente nell'abitacolo un proiettile 9x17 compatibile con quelli esplosi nonché, all'interno di una cantina, altri 5 proiettili dello stesso tipo, nr. 18 cartucce a pallettoni per fucile da caccia e due pistole a salve prive di tappo rosso, il tutto detenuto senza alcun titolo autorizzativo.

EUR - VA CON UNA PROSTITUTA E LA RAPINA. ARRESTATO DAI CARABINIERI

I Carabinieri della Stazione Roma Eur hanno arrestato un 40enne cittadino egiziano, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di rapina. L'uomo, questa notte, in via dei Primati sportivi, all'Eur, dopo aver "consumato" un rapporto con una 43enne romana che si prostituisce, l'ha aggredita tentando di portarle via i soldi che aveva nella borsa.

La pronta reazione della vittima, che ha anche allertato il 112 dei Carabinieri, ha messo in fuga il rapinatore. I militari dell'Arma giunti sul posto, poco dopo, hanno rintracciato e bloccato il rapinatore mentre tentava di far perdere le proprie tracce. L'uomo arrestato dai Carabinieri, è stato accompagnato in caserma, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, ad Ostia, centro massaggi a luci rosse scoperto dai carabinieri, arrestata tenutaria cinese. Mogli inferocite

FrosinoneToday è in caricamento