Castelli

Terremoto, chiusi i tre ponti di Ariccia. Controlli nella scuole a Colleferro ed Artena

Passata la paura si è messa in moto la macchina della sicurezza in tutta l'ampia zona a sud della Capitale con i controlli agli edifici pubblici da parte delle amministrazioni comunali e la verifica della stabilità di alcuni tratti viari.

Passata la paura si è messa in moto la macchina della sicurezza in tutta l'ampia zona a sud della Capitale con i controlli agli edifici pubblici da parte delle amministrazioni comunali e la verifica della stabilità di alcuni tratti viari.

La situazione più grave si è verficata ai castelli romani nella parte del versante Appia dove si è registrato qualche cedimento di alcuni cornicioni e dove la gente si è riversata in massa in strada. Ad Ariccia il sindaco Roberto di Felice ha firmato un'ordinanza straordinaria di chiusura dei tre ponti del suo comune e quindi la via Appia è chiusa da Genzano in direzione Albano e viceversa in attesa delle verifiche dei tecnici dell'Anas. In tutta la zona si sono create delle lunghe code con le auto indirizzate verso via dei Laghi. Ad Artena i Sindaco dr. Felicetto Angelini a seguito della scossa di terremoto avvenuta questa mattina e avvertite dall'intera popolazione, ha disposto che il capo dell'ufficio tecnico Arch. Luigi Giamogante, effettui un sopralluogo, alla presenza del Sindaco stesso e a quella degli Assessori competenti Serangeli, Pecorari e Scaccia nonché della Dirigente Scolastica Dottoressa Michelangeli in tutte le scuole della città. Tale sopralluogo che si svolgerà domani 31 /10/2016 iniziando dalla de Gasperi sarà teso a verificare lo stato di ogni singolo plesso. A Colleferro, invece sono in corso, attualmente delle verifiche alla scuole con alcuni componenti della polizia locale che sono statio visti entrare nella scuola dell'infanzia Aladin nei pressi di via Berni. Inoltre, a seguito del sisma di questa mattina l'Amministrazione comunale di Colleferro, congiuntamente alla Polizia Locale, ha coordinato le azioni di controllo su di tutti gli edifici pubblici per verificare eventuali danni, iniziando dai plessi scolastici. Nella successiva riunione operativa è stato deciso, in via precauzionale, che in caso di emergenza le aree di accoglienza (stabilite nel piano di emergenza comunale) dove riunirsi sono: 1. Campo sportivo comunale di Colle S. Antonino "B. Di Giulio"; 2. Campo sportivo comunale di via Berni "A. Caslini", 3. Campo sportivo comunale di via degli Atleti "M. Natali", 4. Piazza San Benedetto, via Latina - Località IV km. In aggiunta sono state individuate le seguenti aree: piazza Caduti di Nassiriya, parcheggio all'aperto di via Romana (quartiere Scalo).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, chiusi i tre ponti di Ariccia. Controlli nella scuole a Colleferro ed Artena

FrosinoneToday è in caricamento