menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giorgio Greci-4

Giorgio Greci-4

Velletri, Giorgio Greci sulla Commissione Rifiuti: 'Fatto un ottimo lavoro'

E’ stata una gestazione lunga e laboriosa, che ancora un po’ e avrebbe persino emulato i tempi di una maternità vera e propria. Ma alla fine quanto partorito dalla Commissione speciale sui Rifiuti al tramonto dello scorso inverno ha il suo ‘peso’...

E' stata una gestazione lunga e laboriosa, che ancora un po' e avrebbe persino emulato i tempi di una maternità vera e propria. Ma alla fine quanto partorito dalla Commissione speciale sui Rifiuti al tramonto dello scorso inverno ha il suo 'peso', e presto, se verrà 'battezzato' con l'affetto e il conforto di tutti, potrà davvero camminare sulle sue gambe, ed andare lontano.

E' quanto si augura in primis Giorgio Greci, che del documento finale è stato il coordinatore, avendo funto da presidente della Commissione stessa. Un lavoro certosino il suo, fatto di mediazione ed improvvise accelerazioni, culminato in un concepimento inatteso, proprio quando tutti pensavano che l'organo commissariale sarebbe stato sterile e dalla sua pancia non sarebbe fuoriuscito nulla, se non magari qualche scarica flatulenta, come neppure le ciminiere delle vecchie centrali d'antan. A lui l'onere e l'onore di sviscerare al meglio tutte le prerogative insite nel progetto dell'Impianto Biogas in zona Cinque Archi, garantendo una giusta attenzione anche al mega polo dei rifiuti promosso da una società privata proprio nei pressi dell'altro impianto, la cui bocciatura è stata così corale, e perentoria, da non aver 'rubato' tanto tempo all'assemblea.

Col coinvolgimento di svariati esperti del settore Greci ha quindi consentito ai colleghi di avere un quadro senz'altro più chiaro dei rischi e pericoli dei due progetti. "Ho assunto il mio compito con tutta la passione e l'impegno che qualsiasi incarico pubblico necessita" ebbe a dire qualche mese fa, aggiungendo che il suo unico obiettivo fosse quello di "garantire che la Commissione esercitasse in toto i compiti per la quale è stata istituita, mettendo poi l'intero consiglio comunale nelle condizioni di decidere per il meglio".

Nel documento finale, che non ha però avuto il 'placet' dei consiglieri di maggioranza, si è praticamente detto 'no' all'impianto di digestione anaerobica dei rifiuti, dando il via libera al Compostaggio Domestico obbligatorio per le abitazioni di campagna, scegliendo di conferire la frazione organica prodotta in città tramite il Compostaggio di Comunità, con un risparmio calcolato di all'incirca 2 milioni l'anno.

Proprio la mancata unanimità mette tuttavia in bilico l'esito finale, visto che la maggioranza ha disatteso l'impegno di presentare una propria bozza al fotofinish, delegando tutto al consiglio comunale in cui il documento arriverà al cospetto dei consiglieri.

"L'orgoglio - ricorda oggi Greci, ringraziando tutti coloro che hanno messo carne al fuoco - è stato quello di aver ospitato divgrersi esperti del settore, anche d'estrazione accademica, che ci hanno consentito di spaziare sul tema, approfondendo aspetti che non erano a tutti conosciuti. L'auspicio - ha aggiunto il noto cardiologo veliterno, che per la prima volta torna a parlare della questione - è che quanto fatto, con meticolosità e passione, possa poi avere la giusta attenzione da parte di chi sarà chiamato a prendere delle decisioni consequenziali rispetto a quanto analizzato in Commissione. Quanto si poteva è stato fatto e ad ognuno è stato garantito il diritto di esprimere il proprio parere e chiamare in audizione chi riteneva utile ad impreziosire il dibattito".

Un sassolino l'esponente della lista Live se l'era già tolto in passato, quando si era rammaricato per le "numerose assenze dei vari gruppi di maggioranza". Oggi, tuttavia, preferisce evitare ogni polemica, ringraziando, uno per uno, tutti coloro che hanno partecipato ai lavori. "Chi ha avuto l'umiltà di informarsi si è potuto fare una idea ben chiara - aggiunge e conclude il capogruppo della Lista Live - e non resta che sperare che la ragione prevalga su qualsiasi altra dinamica. Ne va del futuro dei nostri figli e dell'integrità del nostro territorio ed è per questo che sono certo che in consiglio non ci saranno sorprese ed anche tra i banchi della maggioranza, con senso di responsabilità e lungimiranza, si finirà per sposare la linea della Commissione, così come rimarcato dal Sindaco, che più di una volta si era detto pronto ad abbandonare il progetto del Biogas se 'qualcuno' gli avesse dimostrato la sua inutilità o, addirittura, dannosità per il territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento