Sabato, 16 Ottobre 2021
Roma Ceccano

Ceccano, arrestato uomo che nel 2012 aveva rapinato la gioielleria a Vallecorsa

Nella mattinata odierna, in Ceccano i carabinieri  del NORM della Compagnia di Frosinone, collaborati da personale della locale Stazione e del Comando Arma di Vallecorsa,

Nella mattinata odierna, in Ceccano i carabinieri del NORM della Compagnia di Frosinone, collaborati da personale della locale Stazione e del Comando Arma di Vallecorsa,

hanno tratto in arresto, in esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare, per il reato di "rapina aggravata in concorso" un 32enne del luogo.

A conclusione di complessa attività investigativa, gli operanti sono riusciti ad identificare nell'odierno arrestato il terzo autore della rapina a mano armata perpetrata il 1° ottobre 2012 presso una gioielleria di Vallecorsa.

Gli altri due complici, già tratti in arresto rispettivamente durante la stessa serata della commissione del reato e nelle prime ore del mattino seguente. Nella circostanza, a seguito di tempestivo allarme operato dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale, i militari operanti riuscivano a predisporre un efficace piano di cinturazione che permetteva, a seguito di ininterrotte ricerche, di intercettare l'autovettura dei malviventi ed assicurare sin da subito i primi due alla giustizia, nonché recuperare l'ingente refurtiva costituita da monili in oro e pietre preziose.

L'acume investigativo degli operanti permetteva anche a distanza di un anno e mezzo dall'efferato reato di giungere alla identificazione dei responsabili.

Invece, a Frosinone, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio:

- deferivano in stato di libertà per "guida sotto l'effetto dell'alcol" un 33enne del capoluogo e un 28enne di Caserta, poiché sorpresi entrambi alla guida delle rispettive autovetture con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge;

- avanzavano la proposta di irrogazione del F.V.O. a carico di un 43enne e un 26enne, entrambi di Napoli, sorpresi ad aggirarsi con fare sospetto in prossimità di locali attività commerciali.

Nella giornata di ieri, i carabinieri della Stazione di Veroli, in ottemperanza all'Ordine di Custodia Cautelare in carcere emesso dal GIP del Tribunale di Frosinone, che concordava pienamente con le risultanze investigative prodotte dai militari operanti, traevano in arresto un 51enne ed un 61enne entrambi del luogo, resisi responsabili rispettivamente di "maltrattamenti in famiglia" e "violazione degli obblighi imposti dall'A.G.".

Il primo, in tempi diversi e con più azioni, maltrattava la moglie e figli conviventi, minacciandoli ed ingiuriandoli mentre il secondo, già condannato ad anni uno di reclusione con misura alternativa, violava sistematicamente l'affido in prova ai servizi sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceccano, arrestato uomo che nel 2012 aveva rapinato la gioielleria a Vallecorsa

FrosinoneToday è in caricamento