menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ceccano, presidio Ultimi per la Legalità al liceo giovedì 9 aprile con don Aniello Manganiello

Giovedi 9 Aprile presso il Liceo Scientifico di Ceccano alle ore 10.00 verrà aperto il presidio dell'associazione Ultimi presieduta da Don Aniello Manganiello, per sedici anni parroco di Scampia che sarà di nuovo presente nella scuola fabraterna.

Giovedi 9 Aprile presso il Liceo Scientifico di Ceccano alle ore 10.00 verrà aperto il presidio dell'associazione Ultimi presieduta da Don Aniello Manganiello, per sedici anni parroco di Scampia che sarà di nuovo presente nella scuola fabraterna.

Sopo del presidio è quello di favorire la:

  • diffusione della cultura della legalità e lotta ai fenomeni mafiosi
  • assistenza sociale;
  • tutela dei diritti;
  • tutela dell'ambiente;
  • tutela del patrimonio artistico e culturale"

Oltre a Don Aniello Manganiello ci sarà come ospite anche Carlo Ruta, laureato in filosofia presso l'università degli studi di Messina, da vari decenni impegnato nei campi della storiografia e dell'informazione civile. Negli anni ottanta, fino ai primi anni novanta, interessato alle problematiche dell'industria culturale italiana, è stato direttore della rivista bibliografica "Libri meridionali". Nel 2005 è uscito Morte a Ragusa, con cui l'autore ha passato al vaglio numerosi documenti sull'uccisione del giornalista Giovanni Spampinato. Nel 2008 ha pubblicato Segreto di mafia. Il delitto Spampinato e i coni d'ombra di Cosa Nostra.

"Ultimi" è un'associazione, aconfessionale, apartitica e si attiene ai seguenti principi: assenza del fine di lucro, anche indiretto, quindi divieto assoluto di speculazioni di qualsiasi tipo, divieto di distribuire, direttamente e indirettamente, utili e avanzi di gestione, fondi, riserve e capitale, democraticità della struttura, solidarietà, trasparenza amministrativa o fiscale, elettività, gratuità delle cariche associative, esclusione dei soci temporanei, divieto di svolgere attività diverse da quelle istituzionali ad eccezione di quelle ad esse strettamente connesse e/o accessorie, gratuità delle prestazioni fornite dagli aderenti (salvo il rimborso delle spese anticipate dal socio in nome e per conto della associazione, debitamente autorizzate dal Consiglio Direttivo), i quali svolgono la propria attività in modo personale, spontaneo, animata da spirito di solidarietà ed attuata con correttezza, buona fede, probità e rigore morale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento