rotate-mobile
Roma

Ciampino, Assemblea Pubblica contro la cementificazione

Aderiscono Ciampino Bene Comune e Officine Civiche

Aderiscono Ciampino Bene Comune e Officine Civiche

Domani mattina, alle 11:00 al Parco della Folgarella in via Pirzio Biroli 113, si terrà l’Assemblea Pubblica organizzata da Città in Comune per discutere di pianificazione urbanistica e speculazione edilizia. Al centro del dibattito si collocano le scelte effettuate dall’Amministrazione Comunale in merito alla Variante del Piano Regolatore Generale di Via Reverberi. L’incontro è pensato per avvicinare la cittadinanza ai complessi temi dell’urbanistica, e approfondire le ripercussioni che queste scelte hanno sulla qualità di vita della città.

«Grazie al Piano Casa – leggiamo nel comunicato stampa di Città in Comune – un enorme palazzo sta spuntando nel quartiere Folgarella, con tanto di macchine da cantiere che entrano nel cortile delle case del vicinato. In zona Morosina il transito di mezzi pesanti su strade non idonee, per la costruzione di case 167, ha provocato ingenti danni e la rivolta dei cittadini, che è stata sedata dall’intervento della polizia. Il Piano Integrato di via Reverberi promette l’ennesimo regalo ai privati, a scapito del bene pubblico: l’edilizia residenziale la fa da padrone e il verde e i servizi sono “umiliati”, separati, spezzati in modo tale da non renderli fruibili. A fare da sfondo a questa situazione – conclude il movimento – ci sono aree che potrebbero servire allo sviluppo sociale e culturale della città, come l’IGDO e il sito archeologico Muro dei Francesi, che continuano ad essere ignorati dall’Amministrazione».

Dello stesso parere è anche l’Associazione Ciampino Bene Comune, che aderisce all’Assemblea di domani, e dichiara che «la situazione urbanistica della nostra città è lontana dai bisogni di chi ci vive, e sta evolvendo in questo periodo in modo estremamente grave. Un movimento come il nostro, che ha nella sua denominazione la difesa dei Beni Comuni, non può restare in silenzio. Riteniamo quindi di dover raccogliere l’invito al confronto lanciato da Città in Comune e – conclude – invitiamo tutti alla partecipazione».

All’iniziativa aderisce anche l’Associazione Officine Civiche, che nelle scorse settimane ha lanciato una raccolta firme volta alla presentazione di una proposta di delibera a iniziativa popolare per l’approvazione di un “Regolamento di partecipazione” dei cittadini alle scelte urbanistiche della città. «Crediamo sia fondamentale costruire un argine comune contro le spinte di devastazione del territorio, – scrive Officine Civiche sui social – decise peraltro in contesti lontani dal controllo popolare, insieme ai cittadini e alle realtà che da tempo si battono per la difesa della nostra città. Per questo, saremo al Parco della Folgarella per sottoscrivere la proposta di Città in Comune sul “Censimento del Cemento”».

Nella giornata di domani, sarà esposta pubblicamente la problematica degli abitanti di un condominio in Via Verdi, che stanno vedendo nascere un palazzo nel parcheggio condominiale. Verranno poi discusse la variante al Piano Regolatore di Via Reverberi, e lo stato dei lavori di costruzione delle case in regime 167, dopo il vincolo imposto dalla Soprintendenza alla zona del “Muro dei Francesi”. Inoltre, verrà lanciata un’altra proposta di delibera a iniziativa popolare, ilCensimento del Cemento”, che rientra nella campagna “Salviamo il Paesaggio, difendiamo i territori”, promossa lo scorso 27 febbraio dal Forum Salviamo il Paesaggio, che prevede di effettuare un vero e proprio “censimento” di tutti gli immobili presenti sul territorio di ogni comune italiano, per mettere in luce quante abitazioni e quanti edifici produttivi siano già costruiti ma non utilizzati, vuoti o sfitti, e avere in questo modo dei piani regolatori vicini alle reali esigenze della cittadinanza.

Sara Marazza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciampino, Assemblea Pubblica contro la cementificazione

FrosinoneToday è in caricamento