menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ciampino-piazza-della-pace

ciampino-piazza-della-pace

Ciampino, Il Ministero per i Beni Culturali estende la tutela a tutta l’area del Muro dei Francesi

Il vincolo di tutela archeologica è stato esteso anche al territorio scelto per edificare abitazioni 167, per un totale di 20 ettari

Il vincolo di tutela archeologica è stato esteso anche al territorio scelto per edificare abitazioni 167, per un totale di 20 ettari

La Soprintendenza per le Belle Arti e il Paesaggio del Lazio ha riformulato il vincolo di tutela sulla Tenuta del Muro dei Francesi, zona archeologica in cui nel 2013 è emersa la villa di Valerio Messalla con le statue di raffiguranti il mito di Niobe e risalenti all'età augustea. Come suggerito dalla sentenza del TAR, l'intero sito è stato dichiarato di "interesse culturale particolarmente importante". La sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale dello scorso gennaio 2015, colta come favorevole dalle cooperative che premevano per la cementificazione di una parte della Tenuta scelta dal Comune per il piano edilizio 167, obbligava infatti gli Uffici del Ministero a motivare in modo più preciso e puntuale la decisione di apporre il vincolo indiretto su gran parte dell'area della Tenuta. Nel nuovo avvio del procedimento si legge che "al fine di ottemperare a quanto richiesto dal TAR, nel corso della indispensabile rivisitazione dell'intero impianto del provvedimento impugnato, sono emersi ulteriori elementi di interesseche hanno l'esigenza di assicurare una diversa e maggiore tutela dell'area stessa". È stato emesso così un nuovo provvedimento di tutela diretta sull'intera area, che va dalla via dei Laghi a via del Sassone, sino a via Superga e via dell'Ospedaletto, comprendendo gli uliveti storici ed il Casale dei Monaci, per un totale di oltre 20 ettari.

«Si tratta di una decisione importante - commenta l'associazione Ciampino Bene Comune - che noi perseguiamo da anni, rispettosa dell'unitarietà del sito, inscindibile unicum rappresentato da tutta l'area. Questa decisione, in linea con l'inserimento del sito nel 2014 World Monuments Watch ribadisce, ben oltre i limiti e le ottusità comunali, l'importanza internazionale di quest'area e le grandi potenzialità di sviluppo, offerte da nuove economie non più basate sul mattone. Speriamo che tutto ciò possa permettere di realizzare in futuro un grande parco pubblico - conclude CBC - se si sapranno cogliere a livello locale le opportunità, concretizzando i progetti e i sogni che i cittadini e centinaia di studenti delle scuole di Ciampino hanno immaginato in questi ultimi 15 anni».

Sara Marazza

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento