menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ciampino maltempo 5

ciampino maltempo 5

Ciampino, maltempo: alberi caduti, pali divelti e traffico in tilt

Il bilancio del fine settimana che ha visto raffiche di vento fino a 60 km/h

Il bilancio del fine settimana che ha visto raffiche di vento fino a 60 km/h

Ancora maltempo sui Castelli Romani. Nel fine settimana appena concluso si è registrato un vento da record, che ha sferzato il Comune di Ciampino con raffiche fino a 60 chilometri orari. E il bilancio dei danni è altrettanto da record, tra alberi divelti e pali della luce pericolanti. Un week-end intenso dunque per la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale, che hanno lavorato duramente per sgomberare le strade altrimenti impraticabili. Il bilancio: un palo della luce pericolante rimosso in via 4 Novembre, che ha chiuso al traffico la strada per circa due ore; rami caduti in via di Morena, via Francesco Baracca, via della Repubblica, via Roma; un intero albero caduto in via Dalmazia; un palo della luce inclinato in via Toscanini.

Ma oggi i disagi non sono certo finiti. Il tempo di percorrenza per l'uscita da Ciampino si è attestato, nel corso della mattinata, ad almeno un'ora di traffico. E questo nonostante tutte le strade del Comune risultassero transitabili. Le situazioni più problematiche si sono verificate infatti tra le 19 e le 22 di ieri sera, quando la caduta degli alberi, dei rami e dei pali della luce si sono verificate in contemporanea tra le principali strade cittadine, con l'aggiunta di via Doganale e via di Colle Oliva. L'andamento delle operazioni è stato monitorato dalla Polizia Locale via twitter, raggiungendo in tempo reale circa 20 mila contatti sul profilo e 600 retweet.

Ma oltre al monitoraggio degli interventi ci si chiede se non sia prioritario agire sulla prevenzione reale di queste situazioni di disagio, con una costante potatura degli alberi ad esempio, o con la sostituzione di quei pali per l'illuminazione pubblica che, ormai obsoleti, rischiano di crollare al primo temporale. Questo tipo di intervento è stato già previsto dall'Amministrazione, che ha iniziato la sostituzione di 15 pali su 20 in via Lucrezia Romana, e che prevede di sostituire gli altri 800 "lampioni" presenti sul territorio comunale con ben più moderne illuminazioni al led. La speranza è che, d'ora in avanti, questo tipo di interventi sulla messa in sicurezza del suolo pubblico diventino prioritari.

Sara Marazza

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento