rotate-mobile
Roma

CIAMPINO, RIFIUTI. ABBONDATI: «DOPO LA BOCCIATURA DEL MINISTERO, IL COMUNE SOSPENDA PAGAMENTO DELLE FATTURE CO.LA.RI»

Nel caso si confermassero le incongruità, il Consigliere di SEL chiede di avviare le azioni di risarcimento a beneficio della città e dei contribuenti

Nel caso si confermassero le incongruità, il Consigliere di SEL chiede di avviare le azioni di risarcimento a beneficio della città e dei contribuenti

«Alla luce della bocciatura da parte del Ministero dell’Ambiente della tariffa di conferimento agli impianti per il Trattamento meccanico biologico di Malagrotta, e del prossimo pronunciamento del Consiglio di Stato, il Comune di Ciampino sospenda il pagamento dei 382mila euro richiesti dal Consorzio Laziale Rifiuti, e valuti possibili azioni risarcitorie». Questo è quanto ha richiesto il Capogruppo di Sinistra Ecologia e Libertà Guglielmo Abbondati, neo Consigliere della Città Metropolitana di Roma.

«Proprio durante la discussione in Consiglio sull'assestamento di bilancio – spiega Abbondati – avevo posto all'attenzione dell’Amministrazione la necessità di verificare con estrema attenzione le richieste di liquidazione avanzate dalla Società che gestisce gli impianti di Malagrotta, relative agli extra costi degli ultimi tre anni, che dal Dicembre del 2013 il Comune aveva deciso di non corrispondere fino alla rideterminazione della nuova tariffa da parte della Regione Lazio».

«Ora in gioco ci potrebbe essere qualche milione di euro, che negli ultimi anni Ciampino avrebbe pagato per conferire agli impianti di Malagrotta la componete indifferenziata dei rifiuti, costo che ha determinato l’aumento della Tari ai cittadini, nonostante le percentuali virtuose di raccolta differenziata conseguite dal nostro Comune negli ultimi 5 cinque anni. Nel caso fossero confermate tutte le incongruità evidenziate dal Ministero – conclude Abbondati – è assolutamente doveroso avviare tutte le azioni di risarcimento a beneficio della Città di Ciampino e dei suoi contribuenti».

Sara Marazza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CIAMPINO, RIFIUTI. ABBONDATI: «DOPO LA BOCCIATURA DEL MINISTERO, IL COMUNE SOSPENDA PAGAMENTO DELLE FATTURE CO.LA.RI»

FrosinoneToday è in caricamento