Civitavecchia, a Campo di Mare: “fermati” tre ladri tecnologici

Ripulivano le macchinette cambiamonete con l’“emp jammer”, generatore di impulsi elettromagnetici.

Ripulivano le macchinette cambiamonete con l’“emp jammer”, generatore di impulsi elettromagnetici.

Nella giornata di ieri, nel corso dei servizi straordinari di controllo del territorio predisposti in occasione delle festività natalizie e di fine anno, i Carabinieri della Stazione di Campo di Mare hanno arrestato tre cittadini romeni di età compresa tra i 26 ed i 42 anni, con l’accusa di tentato furto aggravato.

I militari hanno notato tre persone che si aggiravano in atteggiamento sospetto e guardingo nei pressi di un parco giochi di Cerenova e quando si sono avvicinati li hanno sorpresi a svuotare una macchina cambiamonete con l’utilizzo di un “EMP JAMMER”.

Tale dispositivo, che altro non è che un disturbatore di segnale e generatore di impulsi elettromagnetici, una volta inserito nella fessura delle banconote e attivato il pulsante di accensione, manda in tilt l’elettronica delle apparecchiature prese di mira consentendo la discesa delle monete contenute all’interno.

Tutte le monete erogate illecitamente dalla “cambiasoldi” sono state recuperate e restituite al proprietario del parco giochi, il “jammer” è stato sequestrato e i tecnologici ladri romeni

trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento