Civitavecchia, PD: Ferri, Lestingi, Sciarochi intervengono sulla crisi idrica.

Sulla drammatica emergenza idrica che imperversa su Civitavecchia ormai da tre anni e che raggiunge il suo picco durante ogni periodo estivo, intervengono anche i giovani esponenti del Partito Democratico locale Germano Ferri, Damiano Lestingi e...

Ferri, Lestingi, Sciarochi

Sulla drammatica emergenza idrica che imperversa su Civitavecchia ormai da tre anni e che raggiunge il suo picco durante ogni periodo estivo, intervengono anche i giovani esponenti del Partito Democratico locale Germano Ferri, Damiano Lestingi e Fabrizio Sciarochi.

Indubbiamente dicono i ragazzi non si prefigura un’estate semplice per i cittadini, come si evince dalla relazione di ACEA sulla situazione idrica dei comuni della zona ATO 2, costituita da 112 comuni della Provincia di Viterbo, Roma e Frosinone.

Il quantitativo di pioggia caduto questo anno è stato il più basso dal 2009 e ciò ha determinato un impoverimento delle falde acquifere, a fronte però di un aumento dei consumi di acqua da parte dei cittadini in virtù delle temperature in costante ascesa.

A fronte di tale situazione però, i giovani DEM sottolineano l’inadeguatezza dell’amministrazione comunale nel gestire tale emergenza, la quale ormai da tempo si limita a dare risposte generiche ad i cittadini senza però mai spiegare tecnicamente e dettagliatamente come e se intende risolvere la crisi idrica.

Dopo tre anni di “tentativi”, i tre giovani dichiarano che il Pincio non è ancora in grado di dare una valida soluzione alla crisi idrica, continuando a divagare e rimandare e ad esempio di ciò portano le parole del Sindaco Cozzolino e dell’Assessore Ceccarelli i quali hanno promesso presunti e generici aggiornamenti importanti sul fronte idrico per metà giugno 2017, ovviamente senza dettagliare gli stessi. Ferri, Lestingi e Sciarochi ricordano che addirittura l’ONU afferma che l'acqua potabile e per uso igienico è un diritto fondamentale di ogni uomo.

In una città ormai al collasso, i cui cittadini sono sul punto della rivolta per la protratta privazione di un bene fondamentale quale l’acqua, l’amministrazione comunale continua ancora a fare “campagna elettorale” attaccando le passate amministrazioni, non riuscendo però neanche a presentarsi ad un incontro con la città, quale quello avvenuto lunedì 5 giugno presso l’anfiteatro del parco oliveto in cui i cittadini pretendevano lecite spiegazioni, senza la schiera di pentastellati a dare man forte tra cui vari attivisti ed addirittura l’ex assessore Massimo Pantanelli.

I giovani DEM concludono rammentando che negli ultimi 15 anni non si è mai verificato un disservizio tanto grave quanto quello che la città sta subendo negli ultimi tre anni, colpendo molte più zone rispetto al passato e per tempi più prolungati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento