menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, alla KSS torna lo spettro del licenziamento per 125 operai che decideranno con un Referendum

Sono tornati sul piede di “guerra” gli operai della KSS di Colleferro (l'azienda che produce air bag)  dopo che la dirigenza ha comunicato che ci sono 125 lavoratori in esubero.

Sono tornati sul piede di "guerra" gli operai della KSS di Colleferro (l'azienda che produce air bag) dopo che la dirigenza ha comunicato che ci sono 125 lavoratori in esubero.

Oggi si è svolta una riunione molto lunga all'interno dello stabilimento di Colleferro poiché su 338 operai che vi lavorano, dopo essere riusciti a ottenere il contratto di solidarietà con la Regione che dovrebbe scadere a dicembre e che l'azienda vorrebbe rinnovare ma con l'esclusione di 125 lavoratori che andrebbero in mobilita, ai quali offrono 21.000 euro di buonuscita.

L'azienda si è riunita con il funzionario regionale Dott. Fontana ed avrebbe assicurato il rinnovo del contratto di solidarietà con il grave handicap però della mancata riassunzione di 125 lavoratori che hanno la possibilità di prendere i 21mila euro ed attendere 24 mesi in mobilità in attesa di nuove commesse.

Mercoledì gli operai si sono riuniti in assemblea con i rappresentanti delle RSU e con i rappresentanti sindacali: UIL TEC, GCIL FIL: ACI: TEM, FEMCOM CISL E UGL CHIMICI ed hanno deciso di fare un referendum consultivo sulle proposte dell'azienda, che dovrebbe svolgersi giovedì 27. Lo stesso giorno in cui gli abitanti di Colleferro e di tutta la zona sono stati chiamati a mobilitarsi contro la chiusura di alcuni reparti dell'ospedale locale.

Insomma, si dovrà decidere se scendere in sciopero o accettare le proposte dell'azienda. Però, più di qualche sindacato e gli stessi operai, hanno lamentato la totale assenza delle istituzioni in questa delicata fase di contrattazione come dimostrano i cartelli affissi fuori dalla fabbrica.

Giovedì 17 ne sapremo certamente di più, la situazione è davvero molto delicata e la palla è stata rimessa in mano agli stessi operai che dovranno decidere le loro sorti.

Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento