menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, alla KSS tornano a lavorare. Gli esuberi passano a 105

Hanno vinto i si al referendum nell'azienda KSS di Colleferro per cui i lavoratori licenziati prenderanno 21mila euro e un diritto ad essere riassunti nei 24 mesi se entrerà nuovo lavoro in fabbrica. L'accordo è stato ratificato in Regione oggi...

Hanno vinto i si al referendum nell'azienda KSS di Colleferro per cui i lavoratori licenziati prenderanno 21mila euro e un diritto ad essere riassunti nei 24 mesi se entrerà nuovo lavoro in fabbrica. L'accordo è stato ratificato in Regione oggi, tra la KSS, il

dott. Fontana, le OO.SS. Filctem Cgil, Femca Cisl, Uil Tec, e Ugl Chimici e le Rsu. L'azienda ha abbassato gli esuberi: da 125 a 105. Dal 5 dicembre, 105 usciranno,mentre per gli altri riprenderà l'orario di lavoro normale. I lavoratori totali della Kss sono 389 a novembre, e di questi 380 in contratto di solidarietà.

La RSU della KSS di Colleferro, puntualizza in merito all'articolo da noi pubblicato di recente che la procedura di mobilità si conclude in data odierna con la ratifica del accordo per 105 dipendenti. A seguire per la restante forza lavoro non ci sarà nessuno utilizzo di strumenti conservativi come contratti di solidarietà, ma il ripristino del normale orario di lavoro. Ne prendiamo atto volentieri e ne diamo giustamente comunicazione a quanti ci hanno letto. Scusandoci con la RSU per l'incomprensione.

G.F.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento