Colleferro, aperta l'interessante mostra il tesoro dei Conti.

Sabato 12 Marzo 2016 presso la sala “A.Ripari” (ex sala Konver) per l’apertura della Mostra “Il Tesoro dei Conti” il Sindaco Pierluigi Sanna, Assessore alla Cultura per il Comune di Colleferro, il Consigliere Comunale Luigi Moratti, Alessandro...

284842_10209314461444511_103703196512447870_n-2

Sabato 12 Marzo 2016 presso la sala “A.Ripari” (ex sala Konver) per l’apertura della Mostra “Il Tesoro dei Conti” il Sindaco Pierluigi Sanna, Assessore alla Cultura per il Comune di Colleferro, il Consigliere Comunale Luigi Moratti, Alessandro Betori della Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale Angelo Luttazzi il responsabile scientifico della “Missione Archeologica di Piombinara hanno espresso tutta la loro soddisfazione per il traguardo raggiunto.

La mostra è caratterizzata da un percorso che risalta di notevole importanza la ricerca archeologica fatta sul Castello di Piombinara, iniziata nel 2004 e terminata nel 2013. La mostra è stata presentata dal Direttore Angelo Luttazzi spiegando il materiale recuperato nell'ambiente sotterraneo. Molto interessante il percorso, in particolare alcune porzioni della volta crollata in cui sono visibili una mano femminile, il volto di un personaggio, posto di fronte, con un nimbo, al di sotto del quale si scorge parte di un sole radiato, il tutto su un fondo blu. Nell'iconografia si legge una chiara impronta medievale, che ci riporta alla pittura giottesca del 1300. Gli scavi e i reperti archeologici ci trasmettono uno spaccato importante appartenuto alla famiglia dei Conti di Gavignano e fortemente legato alla figura di Innocenzo III.

Un progetto di grande rilievo, che ha portato alla luce importanti pezzi della nostra storia, della nostra Città, con risultati davvero sorprendenti. Gli scavi oltre a portare al progressivo recupero delle strutture presenti rimaste sepolte per tanto tempo, hanno portato risultati di carattere scientifico pregevoli sia per gli addetti ai lavori che per tutti i cittadini.

Un lavoro curato dal Direttore del Museo Archeologico Prof. Angelo Luttazzi che riporta i reperti recuperati di anno in anno, anche con l'aiuto di Tiziano Cinti, Mauro Lo Cosmo, di numerosi studenti e volontari.

Uno strumento prezioso per chiunque voglia conoscere più da vicino la storia del nostro territorio, il senso di appartenenza per chi ama difendere , creare, e valorizzare la sua grande cultura, perchè la cultura rappresenta la chiave per guardare ad un futuro più bello, che va giorno dopo giorno tutelato e amato.

L’organizzazione ringrazia la Fondazione Cariplo e il Presidente Giuseppe Guzzetti, il Dott. Renzo Rebecchi, il Presidente dell’Area Vasta Carlo Vezzini e la Regione Lombardia.

Orari di apertura della mostra :

dal Llunedì alla Domenica: dalle ore 9 alle ore 14

Martedì e Giovedì dalle ore 9 alle ore 14 e a dalle ore 15 alle ore 18

Per informazioni si prega di contattare:

Telefono: 06 9781169

E – mail: museo@comune.colleferro.rm.it

La mostra, rimarrà aperta fino al 30 giugno 2016

katia Picentini (foto e servizio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento