Martedì, 19 Ottobre 2021
Roma

Colleferro, Calamita: “mai un impianto di rifiuti pericolosi all’ex Alstom”

Un breve elenco di brutti presagi che hanno caratterizzato la storia della nostra città:

Un breve elenco di brutti presagi che hanno caratterizzato la storia della nostra città:

  • la creazione della discarica di Colle Fagiolara;
  • l'installazione degli inceneritori di Colle Sughero;
  • l'esilio dei ragazzi dello storico IPIA di Colleferro di fronte la discarica;
  • la creazione di un consorzio, il Gaia, di proporzioni smisurate e senza nessun controllo, del quale ancora oggi subiamo le conseguenze a causa della gestione scellerata che c'è stata;
Questi sfortunati eventi furono annunciati e messi in atto dalla stessa persona che oggi spaventa la città con la possibilità di vedere sorgere un impianto di rifiuti pericolosi alla Alstom: Silvano Moffa. I fatti negativi citati in precedenza si sono realizzati grazie a lui. L'allora Sindaco, non ha paura di ammetterlo. Guarda caso voleva coronare questi scempi con la creazione di una discarica di rifiuti pericolosi, ma per fortuna gli fu impedito. Oggi le cose sono molto diverse. Chi amministra oggi non è tentato di fare soldi facili sulla salute delle persone. L'amministrazione di oggi è diversa ed impedirà che vengano realizzati impianti pericolosi, in pieno Sito di Interesse Nazionale. Fatte le dovute verifiche non risulta nulla riguardo questo impianto, ne agli atti del Comune ne alla Regione Lazio. Sembra che come al solito l'unico ben informato sui fatti sia proprio Silvano Moffa, sempre lui, che ogni volta che questi brutti presagi li ha annunciati poi li ha fatti anche realizzare. Noi siamo diversi. L'aria è cambiata e le persone non vogliono più saperne di impianti pericolosi. Chi vive la città l'ha capito! Solo all'ex Sindaco tutto ciò non sembra chiaro. Assessore Giulio Calamita

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, Calamita: “mai un impianto di rifiuti pericolosi all’ex Alstom”

FrosinoneToday è in caricamento