Colleferro, consegnati i kit per la raccolta dei rifiuti “porta a porta"

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DALL'ASSESSORE ALL'AMBIENTE GIULIO CALAMITA«L’Amministrazione comunale è lieta di informare i cittadini che i primi contenitori che compongono i kit della raccolta porta a porta da fornire alle famiglie sono stati...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DALL'ASSESSORE ALL'AMBIENTE GIULIO CALAMITA«L’Amministrazione comunale è lieta di informare i cittadini che i primi contenitori che compongono i kit della raccolta porta a porta da fornire alle famiglie sono stati consegnati oggi. Un importante passo che concretizza gli sforzi dell’Amministrazione nel dare ai cittadini un nuovo ed efficiente servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lavoro svolto negli ultimi mesi non è stato poco. Sono stati seguiti passo passo tutti gli sviluppi implementativi del progetto commissionato ormai più di un anno fa dalla Commissaria prefettizia. Passare da un progetto alla realtà, dalla teoria alla pratica, spesso è un grande sforzo che in questo caso abbiamo condotto insieme ai tecnici di Lazio Ambiente. Abbiamo dovuto limare alcune parti del progetto e prendere le ultime decisioni, in sintonia con una filiera complessa com’è quella dei rifiuti per ottimizzare il servizio sia dal punto di vista logistico che economico. Abbiamo, ad esempio, valutato come unire alcune tipologie di rifiuti per trarne il massimo profitto e ridurre quindi la tassa dei cittadini: il vetro andrà raccolto a parte mentre plastica e metallo, più facilmente separabili dagli impianti, andranno insieme. Proprio al nostro gestore dobbiamo un ringraziamento. Nelle ultime settimane, infatti, il servizio sta migliorando molto ed i cumuli di rifiuti vicini alle piazzole dei contenitori stradali iniziano ad essere ricordi del passato a parte alcuni esempi spesso attribuibili all’inciviltà di alcuni. Un impegno, quello di fare un servizio degno, che col nuovo management del gestore abbiamo assunto in vista nella partenza del porta a porta. Un’altra notizia molto importante riguarda la gara per l’acquisto dei kit da fornire ai cittadini che i nostri uffici hanno condotto. Siamo riusciti ad ottenere un risparmio di circa 130mila euro che utilizzeremo per ulteriori acquisti nell’ambito del progetto volti a migliorare il servizio predisponendolo per le migliori tecniche disponibili e massimizzare il risparmio sulla tassa dei rifiuti. Questi sono solo alcuni esempi degli sforzi dell’Amministrazione, in particolare dei tecnici dell’ufficio ambiente che ringrazio vivamente, per dare ai nostri concittadini il servizio decoroso e attento al rispetto dell’ambiente che meritano. Colleferro è una città che paga a caro prezzo il costo di una gestione dei rifiuti che a livello regionale stenta ad essere virtuosa malgrado i miglioramenti che ci sono stati negli ultimi anni sulle percentuali di raccolta differenziata. Lo abbiamo promesso e vogliamo essere di parola: Colleferro deve diventare un Comune virtuoso centrale in questo territorio. Ogni giorno lo abbiamo passato a lavorare per questo tra mille difficoltà e ce la stiamo facendo. Lancio un appello a tutta la comunità. L’attesa è quasi finita e stiamo facendo gli ultimi aggiustamenti, dopo dipenderà da tutti noi. Differenziare in modo corretto, scegliere prodotti che producono basse quantità di rifiuti o comunque riciclabili ed attuare, per chi è in grado, il compostaggio domestico con i kit che forniremo è il modo migliore per rispettare l’ambiente e ridurre le tasse che paghiamo. A breve partirà il servizio di comunicazione che abbiamo predisposto. Verranno forniti materiali informativi di ottima qualità che spiegheranno dettagliatamente come ridurre la produzione di rifiuti e differenziare in modo corretto moltissime tipologie di prodotti non riutilizzabili in casa. Ci saranno, poi, degli incontri nei quali oltre a ricevere spiegazioni sarà possibile fare domande ad esperti che hanno accompagnato molti comuni altri nella partenza di questo servizio. Durante questo periodo verranno distribuiti i kit alle ben 9000 famiglie che compongono la nostra comunità. Prerequisito fondamentale è quello di essere in regola con il pagamento della Tari, a tutto il resto penseremo noi. Abbiamo, infatti, scelto di consegnare a domicilio i kit per evitare ai nostri concittadini lunghe file. Del resto questo è spirito della raccolta porta a porta: la città che va incontro ai cittadini. L’attesa, della quale ci scusiamo con la cittadinanza, è quasi finita. La gestione dei rifiuti nella nostra città sta finalmente per cambiare e potremmo tirare un grande sospiro di sollievo sapendo che le nostre azioni quotidiane saranno ancora di più orientate al rispetto dell’ambiente e delle generazioni future, nell’ottica dello sviluppo sostenibile del nostro territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento