Colleferro, continua ad essere punto di riferimento per lo sport regionale convegno al Cannizzaro

Lunedì 4 aprile, presso l’I.T.I.S. Stanislao Cannizzaro di Colleferro l'Atletica Collatina di Roma, in collaborazione con Purosangue Athletics Clube con il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio e del Comune di Colleferro è stato organizzato...

Lunedì 4 aprile, presso l’I.T.I.S. Stanislao Cannizzaro di Colleferro l'Atletica Collatina di Roma, in collaborazione con Purosangue Athletics Clube con il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio e del Comune di Colleferro è stato organizzato un incontro formativo che ha trattato argomenti legati al mondo dello sport ai suoi benefici sociali, formativi e al benessere di chi lo pratica.

Tra gli argomenti trattati:

  • I benefici della regolare pratica sportiva in relazione alla salute e al benessere con particolare riferimento ai ragazzi in età scolare;
  • La pratica sportiva come veicolo per la prevenzionee il contrasto del fenomeno del bullismo;
  • Il doping nello sport attraverso la presentazione del “Progetto Purosangue”

L’incontro ha avuto inizio con la conferma del riconoscimento da parte del Presidente dell’Atletica Collatina di Roma su come l’amministrazione Comunale di Colleferro tiene in considerazione la pratica sportiva. Tale fattore è stato riconosciuto anche dal CONI che ha scelto Colleferro come capofila per40 Comuni del territorio per una serie di attività formative riservate ai tecnici e agli istruttori federali.

L’Assessore allo Sport Sara Zangrilli ha voluto precisare che“l’attenzione che l’Amministrazione pone sullo sport colleferrino inizia a dare i suoi frutti. I risultati ottenuti fino ad oggi rappresentano un punto di partenza del percorso intrapreso dall’assessorato allo Sport e all’Istruzione”

“Lo sportdeve essere considerato un mezzo di trasmissione di valori sociali importanti, una scuola di vita che insegna a lottare per il raggiungimento del risultato nel rispetto degli avversari. Per questo motivo l’abbinamento scuola e sport è fondamentale nell’educazione dei ragazzi e deve essere parte integrante all’interno dei programmi scolastici”

Durante l’incontro sono stati proiettati dei video, accompagnati dagli interventi delle personalità presenti all’evento, per dimostrare ai ragazzi che l’importanza di svolgere un'attività fisica con regolarità e intensità ponendo la giusta attenzione alle proprie possibilità e condizioni di salute.

E’ importante, infatti,effettuare le visite mediche di controllo per verificare lo stato di salute prima di intraprendere qualsiasi attività fisica.

Molto risalto è stato dato alla funzione dello sport come veicolo per contrastare il fenomeno del bullismo. La pratica sportiva consente di far crescere la consapevolezza di accettare le regole della “convivenza sociale”. La pratica sportiva, attraverso l’osservazione di norme condivise, permette di raggiungere obiettivi di vita importanti come saper reagire positivamente ad una sconfitta, migliorare i rapporti con gli altri e far crescere lo spirito di squadra.

Il Consigliere Regionale Massimiliano Valeriani è intervenutosullatematica del bullismo, piaga che da anni affligge la scuola e la vita di migliaia di adolescenti e delle loro famiglie. La legge regionale, da lui fortemente voluta e recentemente approvata, consente alla Regione Lazio di essere la prima regione italiana a dotarsi di una legge contro il fenomeno del bullismo.

Per combattere il fenomeno del bullismo sono stati stanziati circa 750mila euro per il prossimo triennio per progetti dedicati esclusivamente a contrastare il fenomeno nelle scuole e nelle strutture sportive.

L’argomento del doping è stato affrontato con la proiezione di un filmato prodotto e realizzato da Max Monteforte. Forte è il messaggio contro il doping che non rappresenta solo la slealtà sportiva e l’inganno verso gli avversari ma rappresenta, soprattutto, un inganno verso se stessi perché l'assunzione di sostanze dopanti compromette il buon funzionamento del nostro organismo.

All’incontro sono intervenuti, oltre ai Dirigenti e Docenti dell’ITIS CANNIZZARO,Massimiliano Valeriani, Consigliere Regionale del Lazio e primo firmatario della legge regionale sulla prevenzione e il contrasto del bullismo, Sara Zangrilli - Assessore allo Sport del Comune di Colleferro,Fabio Martelli - Presidente del Comitato Regionale Fidal Lazio, Max Monteforte -allenatore della Nazionale Italiana di Pentathlon Moderno, Pino D’Egidio - Presidente dell’Atletica Collatina di Roma che ha coordinato gli interventi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento