Colleferro, finisce tra parolacce e spintoni il Consiglio Comunale della mozione che dovrebbe cambiare il volto alla città (Video)

Finisce a parolacce e spintoni il consiglio Comunale di Colleferro di martedì 22 novembre. Massimo Maugeri (M5S) e Marco Palombi  (capogruppo consiliare del PD) hanno chiuso l’importante assise prendendosi letteralmente a parolacce ed è volato...

 

Finisce a parolacce e spintoni il consiglio Comunale di Colleferro di martedì 22 novembre. Massimo Maugeri (M5S) e Marco Palombi (capogruppo consiliare del PD) hanno chiuso l’importante assise prendendosi letteralmente a parolacce ed è volato anche qualche spintone (video in alto). Il tutto è successo sotto il portico della sede comunale nella tarda serata con tanto di intervento del sindaco Pierluigi Sanna al grido "ma che è sto cinema. Ma che state a fààààà" e della Polizia Locale che ha cercato di calmare gli animi bollenti che si stavano scaldando dopo parole di fuoco. Il tutto era partito giorni prima su facebook con un post del rappresentante dei grillini sulla venuta a Colleferro, poi annullata, del presidente della Regione Campania De Luca. Ieri sera, invece, il tutto si era animato all’interno della sala consiliare dopo che al Consigliere Andrea Santucci, nonostante le rassicurazioni del presidente del Consiglio Comunale, era stato impedito di parlare con Stendardo che aveva posto fine all'assise in fretta e furia. Santucci ha quindi gridato, mentre il sindaco se ne andava dicendo di non volerlo sentire, "questa è democrazia". Da questo momento si sono surriscaldati gli animi e sono iniziate a volare parole di troppo che sono sfociate nella "scaramuccia" sotto i portici. Diciamo che oramai la "tensione" politica a Colleferro è alle stelle e già mentre si stava cercando di far approvare una mozione per l’inversione di marcia contro l’inceneritore e la discarica di Colle Fagiolara non sono mancati gli scontri verbali. L'atto poi è stato approvato a maggioranza ma anche con i voti dei due rappresentanti dell'IDV (Del Brusco e Girolami con quest'ultimo che aveva fatto un appello, non ascoltato, per unire e calmare gli animi), c'è stata l'astensione di Nappo e Pizzuti ed il voto contrario di Aldo Girardi che aveva portato una sua mozione articolata sulla situazione dell'inquinamento in tutta la zona che però è stata bocciata. L’inatteso finale della scaramuccia che per poco non diventava un vero scontro fisico, fuori le mura del palazzo, ha chiuso una serata consiliare, tutto sommato, molto costruttiva per la città. La politica quando è sentita fa anche questi brutti scherzi. Il Sindaco si starebbe adoperando per far ricucire lo strappo. Da politico esperto sa che quest’ulteriore screzio potrebbe far perdere molti punti alla coalizione politica che ora guida la città. Giancarlo Flavi

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento