Roma

Colleferro, incendio all’inceneritore. A fuoco un nastro trasportatore dei rifiuti. Le dichiarazioni del sindaco Cacciotti (Foto)

Ancora paura ed apprensione per del fumo nero nel nord della valle del sacco. A distanza di poco più di un mese dall’incendio dello stabilimento ex Snia di Castellaccio nel comune di Paliano, questa mattina c’è stato ancora un incendio in un altro...

Ancora paura ed apprensione per del fumo nero nel nord della valle del sacco. A distanza di poco più di un mese dall'incendio dello stabilimento ex Snia di Castellaccio nel comune di Paliano, questa mattina c'è stato ancora un incendio in un altro impianto di lavorazione dei rifiuti. Stiamo parlando dell'inceneritore

o nello specifico termovalorizzatore di Colleferro dal quale si sta alzando un denso fumo nero visibile in tutta la zona. Dalle prime indiscrezioni emerge che verso le 7.15 del mattino di martedì 22 luglio sia andato a fuoco un nastro trasportatore dei rifiuti (CDR). Sul posto si sono prontamente portate le forze dell'ordine, Carabinieri e Polizia ed i vigili del fuoco che stanno spegnendo l'incendio. Verso le 8.40 è uscito un dirigente che ha spiegato che l'incendio è stato provocato da un surriscaldamento e che l'impianto anticendio, attivatosi prontamente, ha fatto subito abbassare la temperatura e la pressione dell'area all'interno della struttura. La situazione già verso le 9 è tornata prontamente alla normalità con il ritorno a lavoro degli operai. Il lavoro dell'inceneritore, ora gestito dalla società regionale Lazio Ambiente, per qualche giorno andrà avanti a ritmi ridotti con il funzionamento di un solo nastro dei due presenti.

L'inceneritore di Colleferro, che si trova subito dietro la stazione FS, era già stato sulla cronaca nera nei primi mesi del 2009 quando vennero arrestati 13 persone compresi i dirigenti della società che gestiva l'impianto che all'epoca si chiamava GAIA.

Questa la nota stampa dell'amministrazione comunale di Colleferro

Questa mattina, alle ore 6,45, nell'impianto Ep Sistemi di Colle Sughero, si è verificato un piccolo incendio di natura prettamente industriale, che è stato immediatamente circoscritto dai Vigili del Fuoco, prontamente intervenuti.

"L'incendio - spiega il sindaco Mario Cacciotti subito intervenuto sul posto - ha avuto una durata massima di 15 minuti ed ha riguardato soltanto uno dei due nastri trasportatori. E' stato causato dal surriscaldamento di un cuscinetto di scorrimento e non ha coinvolto in alcun modo i rifiuti, perciò - conclude rassicurando i cittadini - non c'è stato e non c'è alcun pericolo per la salute pubblica".

Sul posto si è recato anche il commissario straordinario dell'Arpa Lazio avv. Carrubba, il quale ha dichiarato, infatti, che si è trattato di un piccolo incidente tecnico che non ha interessato la sezione rifiuti. Al fine di approfondire comunque la questione il sindaco Cacciotti ha convocato, per domattina in Comune, tutti i dirigenti di Gaia ed Ep Sistemi.

Foto di Giancarlo Flavi (vietata la riproduzione).

DF

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, incendio all’inceneritore. A fuoco un nastro trasportatore dei rifiuti. Le dichiarazioni del sindaco Cacciotti (Foto)

FrosinoneToday è in caricamento