Colleferro, la maggioranza presenta odg contro il rinnovo delle autorizzazione per gli inceneritori

Riceviamo e pubblichiamo,  l’Amministrazione Sanna continua a concretizzare in modo limpido il suo NO al rinnovo delle autorizzazioni per gli inceneritori.

Riceviamo e pubblichiamo, l’Amministrazione Sanna continua a concretizzare in modo limpido il suo NO al rinnovo delle autorizzazioni per gli inceneritori.

La maggioranza consiliare proporrà, nel Consiglio di giovedì sera, un ordine del giorno all’assise municipale per discutere e deliberare la non compatibilità degli inceneritori dello Scalo con la vita della città.

Per il Sindaco Sanna - Quest’amministrazione, che nel programma elettorale propose alla città uno studio dei margini d'azione del comune per l'avvio delle procedure di dismissione

degli inceneritori, oggi sta facendo ancora di più e per la prima volta nella storia degli inceneritori di Colleferro la municipalità ha già dichiarato e motivato ufficialmente, il suo no al rinnovo delle autorizzazioni ambientali degli impianti.

Chiunque voglia intraprendere la strada del “revamping”, sia che si tratti di Lazio Ambiente sia che si tratti di altri soggetti, si dovrà scontrare per la prima volta anche con l'amministrazione comunale in forte discontinuità di pensiero con quanto avvenuto in passato. Per questo ho inoltre presentato ieri un'interrogazione alla Sindaca Raggi, che oggi ricopre anche l'incarico di presidente della Città Metropolitana (ex provincia), per capire le ragioni dell'assenza dei tecnici provinciali nella conferenza di servizi per il rinnovo delle autorizzazioni ambientali e le opinioni in merito. Il Consiglio Comunale di Colleferro si esprimerà ed ognuno, dal proprio punto di vista, dovrà dichiarare pubblicamente come la pensa affinché la coerenza e la trasparenza vincano sulle ipocrisie. Stessa cosa faremo presto anche sulla discarica una volta ottenuti i pareri legali ed ambientali che abbiamo richiesto.

Per l’Assessore Calamita - “Abbiamo in testa un progetto diverso per i rifiuti che punti al recupero di materia e all'economia circolare. Chiudere i ponti con il passato fatto di inceneritori e discarica è il primo passo. “Dall'economia della monnezza” si arriverà a quella del rifiuto inteso come risorsa applicando le famose 4 R: riduzione, riuso, riciclo e riprogettazione dei rifiuti. Un traguardo ambizioso che vogliamo raggiungere. Questa mozione sarà un tassello fondamentale. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare al consiglio, sarà un momento storico.

F.to Il Sindaco Pierluigi Sanna L’Assessore all’ambiente Giulio Calamita

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento