menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, l’Istituto Scolastico IPIA invaso dai rifiuti. Nessuno fa nulla

E’ vero che è una scuola al confine con Paliano però è sempre una scuola e come tale va trattata. Si perché al vederla da fuori è piena di immondizia e rifiuti e sembra che da queste parti l’operatore ecologico colleferrino non sia mai passato...

E' vero che è una scuola al confine con Paliano però è sempre una scuola e come tale va trattata. Si perché al vederla da fuori è piena di immondizia e rifiuti e sembra che da queste parti l'operatore ecologico colleferrino non sia mai passato. Parlano di differenziata, si parla di riciclo, si parla di tante cose, caro assessore Calamita ma le pulizie basilari in luoghi pubblici importanti come le scuole non si riescono a fare.

Il problema va avanti oramai da mesi e quanto si vede sia all'esterno che all'interno del plesso scolastico sito sulla palianese dell'IPIA è una vera vergogna. Sia i professori che gli insegnanti non si accorgono di nulla. Fra poco, con il ritorno del caldo, quando comincerà il "fetore" della vicina discaria Comunale di Colleferro, Colle Fagiolara, allora sentiremo le giuste proteste degli studenti.

Ci chiediamo ma gli gli studenti dell'IPIA sono studenti di Serie B?

Altro piccolo problema è che le ruspe all'interno della discarica si stanno mangiando quella poca terra che copriva almeno visivamente lo sgradevole spettacolo, che si gode della Palianese, o quella terra serve per coprire tutta la discarica, che avrebbe dovuto essere chiusa sin dal lontano 2004, quindi ben 12 anni fa e che invece ancora resiste di proroga in proroga con la differenziata all'interno della Città che non decolla, forse perche manca il controllo da parte di chi dovrebbe.

Eppure ci è stata fatta la campagna elettorale e Pierluigi Sanna ha vinto le elezioni puntando sull'ambiente e la Salute ed ora è veramente osceno vedere montagne di rifiuti davanti ad un scuola. Dalle nostre parti abbiamo solo ambientalisti, o pseudo tali che sanno solo riempiersi la bocca in incontri pubblici cosi come avvenuto di recente in aula consiliare per parlare dei termovalorizzatori.

A parole nessuno vuole che siano più accesi i termovalorizzatori. Bene. come farà l'amministrazione comunale di Colleferro dopo l'approvazione della legge di stabilità proposta da Renzi che invece ne prevede molti altri aperti in Italia e l'accensione immediata di quello di Colleferro. Forza giovane sindaco mantieni il tuo principio ed emetti l'ordinanza di chiusura definitiva dei termovalorizzatori dell'Acea di Colleferro.

Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento