menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, tornano gli appuntamenti di LEGGERE LEGGERI ALL'ORA DEL TE' 2016

Il ciclo di incontri Leggere leggeri all'ora del tè presenta un quadro di proposte di incontri che uniscono il piacere della letteratura e la chiarezza dell'esposizione. La formula è semplice e collaudata e si sintetizza nel titolo: "leggere...

Il ciclo di incontri Leggere leggeri all'ora del tè presenta un quadro di proposte di incontri che uniscono il piacere della letteratura e la chiarezza dell'esposizione. La formula è semplice e collaudata e si sintetizza nel titolo: "leggere leggeri"... Così il professore introduce, ricorda gli elementi fondamentali, le curiosità, i contesti; l'attore interpreta, entra nel testo, lo ritrova, sempre rispettandolo nella sua integrità. Ne viene fuori un'ora e mezzo di letture e di impressioni, di scoperte e di rivisitazioni, di emozioni e riflessioni, eleganti, intense, originali. Nessun pregiudizio di moduli o di contenuti, nessuna tesi da dimostrare, nessuna spocchia da esibire: solo il piacere di incontrarsi, confrontarsi, farsi compagnia, risvegliare ricordi, suscitare domande, trovare risposte.

28 febbraio

La prima guerra mondiale

Cento anni fa l'Italia entrava in guerra

Memorie, romanzi, documenti

Parliamo della prima guerra mondiale: a partire dai dati della nostra Italia: 42 mesi di combattimenti - 4 milioni e 250.000 soldati - 650.000 morti - mezzo milione di feriti. Ora: si può parlare di guerra in tanti modi, giacché le testimonianze sono tantissime (solo in Italia si calcolano 4 miliardi fra lettere e cartoline); dunque una scelta quasi insensata, ché per certi versi basta una sola frase per capire: Giuseppe Rossi, il nome più italiano che c'è, di Vigevano, 20 anni, il 5 luglio del 1915 scrive alla madre: "Se Dio provvederà, verrà un giorno che ci rivedremo. Quel giorno mi farai un gavettone di caffè e latte e io lo mangerò tutto; poi starò a casa per un mese, ma chissà quando sarà"... Ma questo non sarebbe accaduto, che il giorno dopo, 6 luglio del 15, Giuseppe è morto sul Carso e adesso è sepolto a Redipuglia. Ecco: noi vogliamo ricordare tutti i Giuseppe Rossi, tutti quei poveri figli mandati a morire, per quei militi ignoti che avevano 19 o 20 anni: e abbiamo cercato di ricordarli coi loro nomi, con le loro parole. E incontreremo nomi "importanti" (Filippo Tommaso Marinetti, Emilio Lussu, carlo Emilio Gadda), nomi di ragazzi del tutto sconosciuti, e come unico artista Trilussa, che riuscì a sintetizzare l'orrore e la menzogna, il dolore e la desolazione per quello che succedeva. PROGRAMMA DOMENICA 24 GENNAIO - ORE 17.30 CESARE PASCARELLA, STORIA NOSTRA La Storia di Roma dalla fondazione alla vigilia dell'Unità d'Italia Un classico della letteratura in romanesco DOMENICA 28 FEBBRAIO - ORE 17.30 LA PRIMA GUERRA MONDIALE Cento anni fa l'Italia entrava in guerra Memorie, romanzi, documenti DOMENICA 13 MARZO - ORE 17.30 IO NACQUI A ROMA DI PARENTI ROMANI La vita di Giuseppe Gioachino Belli (1791-1863) Incontri, viaggi, famiglia, lavoro, amici, amori, letture, scritture... TEATRO COMUNALE VITTORIO VENETO, Via Artigianato 47, Colleferro (RM) Ingresso libero contatti: gruppo.logos@tiscali.it/tel. +39 328.3893642 Evento Facebook Seguici su Facebook

LEGGERE LEGGERI ALL'ORA DEL TE' 2016

di Marcello Teodonio

con Maurizio Mosetti

con il patrocinio del Comune di Colleferro

una produzione dell'Associazione Culturale Gruppo Logos

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento