Roma

Confimprese ed equitalia applicano la nuova procedura per il durc

Dopo circa un anno dall’apertura degli Sportelli dedicati alle  Imprese associate in Provincia di Frosinone, la Confederazione ha raggiunto un ulteriore importante traguardo, rendendola sempre più punto di riferimento per le imprese presenti sul...

Dopo circa un anno dall'apertura degli Sportelli dedicati alle Imprese associate in Provincia di Frosinone, la Confederazione ha raggiunto un ulteriore importante traguardo, rendendola sempre più punto di riferimento per le imprese presenti sul territorio.

Territorio che è stato, ed è tuttora, protagonista di realtà industriali che danno un importante contributo all'economia del nostro paese, oggi perseguitate da un sistema burocratico farraginoso e poco sensibile alle necessità specie delle Micro e Piccole Imprese.

In questo quadro Confimprese Frosinone intensifica ogni giorno di più il dialogo con le realtà economico-produttive presenti. Si fa sempre più forte la convinzione che questa interazione svolga un ruolo decisivo nel processo di agevolazione fiscale e orientamento al servizio.

Obiettivi che anche Equitalia sta considerando prioritari per le imprese.

Risulta, dunque, rilevante il ruolo che assume Confimprese Frosinone nel tentativo, più volte chiesto dalle Imprese, di arrivare ad una fattiva sburocratizzazione nei rapporti difficili, a volte quasi impossibili, con la Pubblica Amministrazione.

LE IMPRESE possono portare in compensazione i crediti vantati nei confronti delle P.A. ed ottenere il rilascio del DURC.

Dovranno, difatti, essere in possesso dell'apposita certificazione che attesti la sussistenza e l'importo di crediti certi, liquidi ed esigibili e di importo almeno pari agli oneri contributivi previdenziali, assistenziali ed assicurativi accertati e non ancora versati.

Gli Enti preposti al rilascio del DURC devono indicare l'importo del debito contributivo e gli estremi della certificazione rilasciata,ai sensi del comma 5 dell'Art. 13-bis del D.l. 7 maggio 2012 n.52, convertito con modificazioni dalla Legge 6 luglio 2012 n. 94.

Nel caso in cui la richiesta di rilascio del DURC è finalizzata ad ottenere il pagamento da parte delle P.A. per avanzamento dei lavori o prestazioni relative ai servizi, forniture e di inadempienze contributive dell'esecutore, è previsto l'intervento sostitutivo dell'appaltatore.

La certificazione dei crediti con la P.A. esibita per il rilascio del DURC può essere, quindi utilizzata:

? Per la compensazione dei debiti iscritti a ruolo entro il 30

Aprile 2012 (tributi erariali, regionali, locali, crediti verso Inps e Inail);

? Anticipazione dalla Banca anche con il sostegno del Fondo

Centrale di Garanzia; ? Cessione del proprio credito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confimprese ed equitalia applicano la nuova procedura per il durc

FrosinoneToday è in caricamento