menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferentino, Futura disconosce Bacchi e chiede il posto in giunta

Da qualche consiglio comunale si è reso evidente che il consigliere  di Ferentino Futura ( ormai ex) Gianni Bernardini, decide in autonomia, discostandosi in modo marcato da quelle che solo qualche mese fa erano state le linee politiche concordate...

Da qualche consiglio comunale si è reso evidente che il consigliere di Ferentino Futura ( ormai ex) Gianni Bernardini, decide in autonomia, discostandosi in modo marcato da quelle che solo qualche mese fa erano state le linee politiche concordate con il Direttivo , con il Capogruppo Cellitti ed il Segretario Santia linee guida, vogliamo ricordarlo che su sua stessa richiesta, portarono alla sfiducia dell'assessore Luca Bacchi ed a bollarlo come non più assessore di riferimento del ns gruppo.

Fatto grave e che rende evidente quanto sia "alta" la considerazione che il Consigliere ha dei colleghi politici e che soprattutto sottolinea la sua INCAPACITA' totale di confronto democratico, è l'aver dovuto apprendere solo dalla stampa che il Bernardini prima in provincia e poi nel comune di Ferentino, ha aderito e dichiarato di aver costituito il gruppo consiliare del Partito Socialista abbandonando di fatto oltre ai suoi stessi elettori e compagni di lista, la compagine di Ferentino Futura e autocollocandosi in minoranza con Valeri e Maddalena.

Per il consigliere Bernardini far parte di un gruppo o far gruppo con qualcuno significa, decidere in autonomia sempre e comunque e soprattutto lo autorizza ad offendere insultare e diffamare tutti coloro che manifestano la sventurata ambizione di non pensarla come lui. Questo è quello che accadde alla presenza di 3 commissioni e di tutti i capigruppo, questa la reazione del Bernardini al fatto che il Segretario ed il Capogruppo del suo movimento non la pensassero come lui.

A tal proposito , continua Santia, invito amichevolmente il Consigliere Bernardini a riflettere su quanto proferisce nei suoi " comizi tra amici senza contraddittorio " perché non esiterò un istante a querelarlo qualora dovesse continuare a rimanere nel solco dell'insulto dell'offesa personale che sfocia penalmente nella diffamazione.

Ferentino Futura, con il suo consigliere Capogruppo Cellitti, supportato dalla Segreteria e dal direttivo va avanti per la sua strada ancor più convinta del dover supportare l'azione amministrativa del Sindaco Pompeo e di restare saldamente in maggioranza nella quale intende giocare un ruolo importante e determinante per migliorare il paese e per il bene della collettività.

Ferentino Futura ha chiesto al Sindaco, su richiesta di Bernardini,esattamente il 10 Dicembre, di poter rivendicare la sua presenza in giunta al fine di incidere attraverso le diverse personalità e professionalità presenti nel gruppo, in modo più incisivo e collaborativo, al miglior governo della complessa macchina amministrativa.

Questa era la linea e questa resterà perché per noi la democrazia è discussione ed accettazione delle scelte scaturite da una maggioranza, il consigliere Bernardini, che spesso urla la mancanza di democrazia nell'attuale amministrazione, è il primo a non rispettarne i principi cardine ritenendo invece di dover giocare il ruolo del potestà o dittatore.

Facciamo a Bernardini i migliori auguri nel PSI ma soprattutto aggiunge Santia, auguro al buon vecchio Gianni di poter trovare pace e serenità e di tornare ad applicare con i fatti i principi di solidarietà e rispetto del prossimo che spesso trovano spazio nel suo scrivere ma poco nell'attuazione pratica quotidiana.

Ferentino Futura Segreteria Politica Diego Santia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento