menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
arresto-polizia

arresto-polizia

Ferentino, bloccato in autostrada cittadino albanese con oltre un chilo di cocaina purissima

Prosegue senza sosta l’attività della Polizia di Stato contro il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Prosegue senza sosta l'attività della Polizia di Stato contro il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Particolare l'attenzione rivolta alla rete viaria con riguardo in principal modo alla tratta A1, che interessa il territorio della provincia, particolarmente estesa e di importante collegamento con l'area sud e nord del Paese.

Proprio la necessità di vigilare sull'intero asse di collegamento autostradale determina la proficua collaborazione di tutti gli uffici di polizia presenti sul territorio come accaduto nel pomeriggio di ieri dove ad operare sono stati i poliziotti delle Squadre Mobili di Frosinone e Prato.

Si incrociano le informazioni a disposizione che consentono di appurare un'attività di spaccio.

Così un cittadino albanese di 35 anni, residente nel capoluogo, viene bloccato al casello di Ferentino.

L'uomo aveva con sé oltre un chilo di cocaina purissima.

Si procede alla perquisizione domiciliare che consente di recuperare diverse banconote per un valore di oltre 50.000 euro, provento dell'illecita attività, oltre ad un bilancino di precisione, tutto sottoposto a sequestro.

Scattano le manette per il cittadino albanese che dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio si sostanza stupefacente.

giornali

GUARDIA ALTA DELLA POLIZIA DI STATO: DENUNCIATE 5 PERSONE. QUATTRO PERSONE SONO STATE DENUNCIATE PER FURTO ED UNA PER RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE

Giornata intensa quella di ieri per il personale impegnato nei servizi di controllo del territorio del capoluogo.

Il pattugliamento dei luoghi e siti a rischio sotto il profilo del compimento di attività illecite ha consentito di denunciare quattro persone per il reato di furto ed una quinta per resistenza a pubblico ufficiale.

Ad essere preso di mira, sempre nello stesso giorno, un supermercato della parte bassa della città; quattro le persone intercettate dagli operatori di Polizia delle Volanti, dopo la segnalazione del vigilante presente nell'attività commerciale di persone che avevano sottratto merce dagli scaffali senza pagarne il prezzo in cassa.

Un uomo è stato invece denunciato per la reazione aggressiva nei confronti dei poliziotti che avevano fermato il figlio responsabile del furto di prodotti nel supermercato.

Le risultanze investigative di un attività d'indagine partita dopo il furto commesso il 2 gennaio scorso, presso una negozio di ferramenta di Frosinone ha consentito di individuare, grazie anche alle registrazioni del sistema di videosorveglianza dell'esercizio commerciale, uno dei responsabili.

Ad incastrare l'uomo, un quarantunenne del capoluogo, giubbotto e scarpe indossate al momento del furto.

A riconoscerlo proprio dagli indumenti indossati una pattuglia delle Volanti che, dopo aver visionato le foto estrapolate dalla registrazione video, lo ha incrociato mentre camminava lungo via Marittima.

L'uomo, con alle spalle una lunga carriera criminale, era stata arrestato nel mese di marzo scorso, per aver commesso un furto presso un noto caseificio della città ed inoltre più volte denunciato per violazione degli obblighi impostigli dalla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale a cui era stato sottoposto.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento