menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Donna Sapiens 3

Donna Sapiens 3

Fiuggi, I finalisti del FiuggiStoria Lazio Meridionale e Giornata Europea Ebraica con Eva Fisher

La commissione esaminatrice della quinta edizione del Premio FiuggiStoria dedicato alla pubblicistica storiografica del Lazio Meridionale ha scelto i finalisti dell’edizione 2104. In corsa per l’ambito riconoscimento:

La commissione esaminatrice della quinta edizione del Premio FiuggiStoria dedicato alla pubblicistica storiografica del Lazio Meridionale ha scelto i finalisti dell'edizione 2104. In corsa per l'ambito riconoscimento: Loreto Marco D'Emilia, Angelo e Vincenzo Contucci: Arpino 90. Coralità di memorie, Giuseppe D'Onorio: Hoc Opus. Le campane e i campanili di Ferentino. Fabio Pannozzo: Lupi e saette (Annales Edizioni), Egidio Paolucci: Il primo maggio a Isola Liri (Cisl-Frosinone), Dario Petti: La palude rossa (Annales Edizioni), Romina Rea e Lucio Meglio: La seconda guerra mondiale a Sora, Elisabetta Silvestrini (a cura): Acque, pietre, fuochi, alberi (Di Virgilio Editore) e Enrico Zuccaro: Ero un bandito (Marlin Editore).

Per la sezione multimediale è stato selezionato il documentario "Dopo Cassino, Piedimonte San Germano (1943-1945)", una coproduzione Studio Joker Image di Udine ed Associazione di Promozione Sociale Antares di Piedimonte San Germano per la regia di Roberto Mario Cuello. La cerimonia della premiazione avverrà sabato 20 settembre, alle ore 17,30, presso la Sala Consiliare del Comune di Fiuggi. Per l'occasione verrà presentata la videointervista "La mia guerra" di Erio Alessandri.

GIORNATA EUROPEA DELLA CULTURA EBRAICA LA MENORAH DI ANTICOLI AD EVA FISCHER

Il premio "Menorah di Anticoli" 2014, che si assegna a Fiuggi nella ricorrenza della Giornata Europea della Cultura Ebraica, è stato attribuito alla pittrice Eva Fischer. La manifestazione, promossa dalla Fondazione Giuseppe Levi Pelloni e dalla Biblioteca della Shoah di Fiuggi, è giunta al suo secondo anno di vita ed è dedicata a figure ed istituzioni del mondo ebraico internazionale. L'anno scorso l'ambito riconoscimento, una copia dell'antica Menorah di Anticoli riprodotta su pietra dal maestro Luigi Severa, è toccato alla Fondazione Keren Keyemet LeIsrael per il suo secolare impegno profuso nel campo dell'ecologia. L'opera artistica di Eva Fischer è stata presentata da Pino Pelloni e Daniel Benjamin Morello ed illustrata da Alan David Baumann. L'artista, oggi ultra novantenne, ha inviato al pubblico di Fiuggi un suo commosso saluto videoregistrato che ha riscosso lunghissimi e calorosi applausi. Eva Fischer è nata a Daruvar (Ex Jugoslavia), nel 1920. Il padre Leopoldo, Rabbino Capo ed eccellente talmudista venne deportato dai nazisti. Sono più di trenta i familiari di Eva scomparsi nei lager. Negli anni precedenti la guerra, Eva Fischer si diplomò all'Accademia di Belle Arti di Lione e fece ritorno a Belgrado in tempo per subire i vandalici bombardamenti nazisti sulla città (1941). Ebbe così inizio un periodo travagliato fatto di fughe e costellato da privazioni e duri sacrifici che l'ha portata infine a vivere a Roma, dove entrò immediatamente a far parte del gruppo di artisti di Via Margutta coi quali contrasse indelebili amicizie. Di quel periodo sono gli incontri con Mafai e Guttuso, Tot, Campigli, Fazzini, Carlo Levi, Capogrossi, Corrado Alvaro e tanti di quella generazione di artisti che avevano maturato idee luminose entro il buio della dittatura. Intensa fu l'amicizia con De Chirico, Mirko, Sandro Penna e Franco Ferrara allora già brillante direttore d'orchestra; venne così il tempo di lunghe e notturne passeggiate romane anche con Jacopo Recupero, Cagli, Avenali, Giuseppe Berto e Alfonso Gatto nonché Maurice Druon. Fu in quel tempo che Dalì vide e s'innamorò dei mercati di Eva mentre lo stesso Ehrenburg scrisse sulle "umili e orgogliose biciclette". Con Picasso s'incontrarono nella bella casa di Luchino Visconti. Poi vennero gli anni del vagabondare tra Parigi, Madrid e Londra. Gli anni delle mostre e della sua fama internazionale.

irederos

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento