Fiumicino, oltre ventimila persone per la quattro giorni di GameRome al Parco Leonardo, tra red carpet con star dei video giochi, cosplayer, raduni di microcar e fans di Lara Croft

Sono state oltre ventimila le persone che hanno partecipato alla maratona di quattro giorni di “GameRome” a Parco Leonardo. Tra star del gaming, flashmob, raduni di cosplayers, microcar e

 

Sono state oltre ventimila le persone che hanno partecipato alla maratona di quattro giorni di “GameRome” a Parco Leonardo. Tra star del gaming, flashmob, raduni di cosplayers, microcar e Pokémon Go, la kermesse ha registrato un favoloso red carpet con cinque personaggi del mondo del gaming: il giapponese Tomonobu, leggendario autore di videogiochi come Ninja Gaiden, Dead or Alive e Devil’s Third, il canadese Denis Dyack, gli americani Marty O’Donnel, pluripremiato compositore di colonne sonore di celebri videogiochi (che si è anche esibito in un seguitissimo concerto), Robert Krakoff e Tim Willits. “Sono onorato di essere qui – dice Itagaki – in questo olimpo di celebrità e in una delle più belle manifestazioni di settore che abbia mai visto. A quasi 50 anni credo proprio sia arrivato il momento di tirare su una nuova generazione di sviluppatori, ed è ciò che intendo fare”. “Sono molto contento di partecipare a manifestazioni come questa che parlano e approfondiscono il discorso del networking – dice Willits – e aiutano la crescita di questo importante business che deve svilupparsi sempre più”. E non a caso nel corso della manifestazione un intero settore è stato dedicato agli sviluppatori italiani indipendenti, davvero sulla cresta dell’onda. Grande curiosità per la parata di 120 microcar che hanno sfilato lungo la strada principale del centro commerciale mentre tutto intorno apparivano coloratissimi cosplayer. Poi, all’interno, in tante hanno indossato i panni di Lara Croft. Folla di fan per CiccioGamer, star degli youtuber. E che dire dello ZombieMob, con gli appassionati truccati da appositi make up artists? Un vero tripudio di colori e fantasia. Appuntamento al prossimo anno.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento