menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone, congresso PD Spilabotte: il clima é buono  parta un confronto sui programmi e sulle proposte

Il clima nel quale l'assemblea provinciale PD ha svolto i lavori ci fa ben sperare per il futuro". Così la Senatrice Maria Spilabotte ha esordito nel commentare l'indizione del congresso straordinario di Federazione sancito nell'assemblea...

Il clima nel quale l'assemblea provinciale PD ha svolto i lavori ci fa ben sperare per il futuro". Così la Senatrice Maria Spilabotte ha esordito nel commentare l'indizione del congresso straordinario di Federazione sancito nell'assemblea provinciale del 4 Dicembre. Spiega la Senatrice Spilabotte: "C'è stato un lavoro delle mozioni ed un confronto vero durante i lavori dell'assemblea, per definire le regole condivise che dovranno garantire lo svolgimento del prossimo congresso. C'era rispetto politico reciproco e questo è un dato importante, che ci consente di affrontare il congresso con serenità, con un confronto sui programmi e sulle proposte. Bene il regolamento per le primarie, approvato all'unanimità: obbligatorie per i comuni sopra i 5000 abitanti e, su richiesta, anche nei centri minori. E' uno strumento prezioso.

E' stata anche normata la questione del sindaco uscente appartenente al PD: non dovrà sottoporsi alle primarie se avrà il consenso del 70% degli iscritti. Bene anche l'emendamento Buschini che ha azzerato le spese per i candidati alle primarie. Riguardo al congresso provinciale, il regolamento approvato mi sembra possa essere di garanzia per tutte le aree politiche. Ho apprezzato lo spirito dell'emendamento dei civatiani, respinto dall'aula, ma credo che il Segretario di Federazione sia giusto venga eletto dagli iscritti al nostro Partito. Un grazie al segretario provinciale Simone Costanzo, al Presidente Battisti e a tutta l'assemblea provinciale per il lavoro fin qui svolto: da domani cominci un vero lavoro sui programmi per definire le posizioni congressuali".

GIORNATA MONDIALE LOTTA ALL'AIDS, L'INTERVENTO DELLA SENATRICE MARIA SPILABOTTE

Intervento della Senatrice Maria Spilabotte, in occasione della giornata mondiale della lotta all'AIDS del 1 Dicembre: "Pur se impegnata in missione istituzionale all'Estero, non potendo partecipare alla conferenza stampa promossa dall'Associazione Culturale Grafite insieme al Reparto Malattie infettive dell'ospedale di Frosinone e centro di riferimento Aids, ci tenevo ad inviare un pubblico sostegno all'iniziativa ed al fondamentale progetto informativo "Fito" rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado, dedicato all'informazione e alla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. L'aspetto culturale, informativo ed educativo è quello principale per spiegare in maniera chiara le caratteristiche di questa malattia e le precauzioni da adottare per prevenirla. Non bisogna abbassare la guardia su questo tema anche perchè i dati presentati nel 2013 relativi all'incidenza del virus nella provincia di Frosinone hanno evidenziato come il numero dei contagi sia in aumento anche nella nostra provincia. L'uso del profilattico è fondamentale per evitare il contagio. In questo senso anche il Disegno di Legge sulla regolamentazione della prostituzione va nella giusta direzione del controllo delle malattie infettive, attraverso test eseguiti ciclicamente alle lavoratrici e prevedendo l'uso obbligatorio del preservativo per gli eventuali clienti".

LAVORO, SPILABOTTE (PD): "JOBS ACT TIENE INSIEME INTERESSI DI LAVORATORI E IMPRENDITORI, PROVVEDIMENTO GIUSTO PER FAR RIPARTIRE L'OCCUPAZIONE"

"La legge delega per la riforma del lavoro è la risposta a quello che oggi rappresenta il punto più pungente di afflizione sociale: la situazione critica del mercato del lavoro". Queste le prime parole della Senatrice Maria Spilabotte a margine della discussione in aula del "Jobs Act", provvedimento sul quale è intervenuta in qualità di Vicepresidente della Commissione Lavoro. Prosegue Spilabotte: "Sono diversi mesi che si lavora assiduamente al testo con l'obiettivo di coniugare i due interessi in gioco: le esigenze di chi il lavoro lo presta, ma anche quelle di chi lo crea. La scelta del Governo di una legge delega ha permesso un ampio dibattito e confronto e quindi un significativo miglioramento rispetto al testo originario. Oggi ci troviamo di fronte ad un provvedimento che aumenta le tutele: ad esempio l'introduzione del compenso orario minimo solo per i lavoratori che non hanno un contratto di lavoro di riferimento ed il mantenimento, in caso di cambiamento delle mansioni, della retribuzione percepita. Ed ancora: si rende più convenienti le assunzioni a tempo indeterminato attraverso il contratto a tutele crescenti, dove è anche prevista la possibilità di reintegro. C'è la conferma del plafond per i voucher di 5 mila euro annuali per quanto riguarda il lavoro stagionale e saltuario ed il mantenimento della cassa integrazione estesa anche ai molti giovani impegnati nei lavori atipici e para-subordinati. Il jobs act vuol far ripartire l'occupazione ed infatti nella legge vi sono incentivi per il 2015 per le nuove assunzioni con il nuovo contratto a tempo indeterminato attraverso la totale de-contribuzione per tre anni per un valore annuo di 1,9 mld euro, la cancellazione della tassazione Irap riferita al lavoro e la decisione di assumere in ruolo dal settembre 2015 150.000 insegnanti, impegnando 1,2 mld di euro. E' un provvedimento che aiuta l'economia a ripartire, che consente alle imprese di assumere con agevolazioni ma nel comtempo si prevedono anche misure per il sostegno al reddito e nuovi ammortizzatori sociali per estendere i diritti dei lavoratori e costruire un sistema più giusto e più equo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento