menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bandiere PD

Bandiere PD

Frosinone, Costanzo ( PD): non possiamo abbassare i toni contro gli inciuci.  De Angelis: D’ambrosio una risorsa

Dichiarazione del segretario provinciale del PD Simone Costanzo in replica alle affermazioni del candidato Presidente Pompeo: “Ho letto le dichiarazioni del candidato Pompeo e non raccolgo il suo invito fuorviante ad abbassare i toni.

Dichiarazione del segretario provinciale del PD Simone Costanzo in replica alle affermazioni del candidato Presidente Pompeo: "Ho letto le dichiarazioni del candidato Pompeo e non raccolgo il suo invito fuorviante ad abbassare i toni. Al contrario: di fronte alle sconcerie, alle cattiverie, alle scelte politiche ed amministrative scellerate, i toni dello scontro politico devono necessariamente essere alzati perché la nostra dignità politica e personale non può essere messa in discussione da chi predica bene ma razzola malissimo.

Noi non ci stancheremo di evidenziare tutte le negatività della candidatura di Pompeo. La sua è una candidatura assolutamente arbitraria, decisa da pochi intimi, nelle stanze dei poteri forti, senza il minimo dibattito interno al PD e per questo non può essere in alcun modo riconosciuta dal nostro Partito.

Per essere ancora più espliciti: i tre principali centri di spesa del nostro territorio (Cosilam, Asi e Saf) hanno condiviso e sostenuto la candidatura di Pompeo poichè coniugano i loro interessi con la spasmodica ansia da seggio del Senatore Scalia.

Inoltre il comune di Ferentino non può essere il centro del mondo, avendo già un Senatore in carica, un membro del Cda dell'ASI da oltre un decennio ed un elenco infinito di ruoli politici nel corso degli anni scorsi, con ventimila abitanti a fronte di 500mila di tutta la provincia! Non c'è una linea politica, non c'è un programma, non c'è nulla. Solo un carrozzone politico sorretto da accordi di poltrone, un'ammucchiata trasversale che avrebbe creato scandalo anche nella Prima Repubblica. E basta anche con questa storia del Governo Renzi: il governo per le riforme non può essere la giustificazione di inciuci locali, così come la Riforma Delrio non giustifica assolutamente quello che sta accadendo. Noi ci presentiamo con un progetto politico chiaro e pulito, di prospettiva, affidato al sindaco più giovane della provincia di Frosinone Enrico Pittiglio che, siamo certi, avrà uno straordinario successo. Un volto nuovo e pulito, per il quale chiediamo il voto: contro le lobby e contro i poteri forti, a favore della trasparenza e per la buona politica".

irederos

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento