Frosinone, denunciato un cittadino pontino per favoreggiamento all’immigrazione clandestina

Chiude la propria azienda edile nel 2011 ma ne avvia un’altra più redditizia destinata al rilascio di documentazione falsa ceduta a cittadini stranieri al fine di ottenere il permesso di soggiorno.

Chiude la propria azienda edile nel 2011 ma ne avvia un’altra più redditizia destinata al rilascio di documentazione falsa ceduta a cittadini stranieri al fine di ottenere il permesso di soggiorno.

Questo è quanto emerso a seguito di controlli della Polizia di Stato in materia di rilascio di permessi di soggiorno nei confronti di un cittadino pontino.

L’uomo cinquantasettenne, con precedenti penali per truffa, falso, associazione a delinquere, calunnia, concorso in furto e ricettazione, aveva messo su un vero e proprio commercio di documenti falsi, quali fittizi contratti di lavoro a tempo indeterminato, modelli UNILAV e buste paga che cedeva a stranieri in cambio di somme di denaro che andavano da 700 a 1.000 euro.

Un vero e proprio giro d’affari attraverso il quale il cinquantasettenne era riuscito a fare regolarizzare 8 cittadini extracomunitari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo è stato denunciato dal personale dell’Ufficio Immigrazione e dovrà rispondere di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento