Lunedì, 25 Ottobre 2021
Roma

Frosinone, Federlazio: “deve essere spezzato il clima di paura per l’usura e le estorsioni”

Il Questore Giuseppe De Matteis ha perfettamente ragione: il fenomeno dell’usura e delle estorsioni della criminalità organizzata nei confronti degli imprenditori esiste in Ciociaria ed è singolare che in un anno non si sia registrata neppure una...

Il Questore Giuseppe De Matteis ha perfettamente ragione: il fenomeno dell'usura e delle estorsioni della criminalità organizzata nei confronti degli imprenditori esiste in Ciociaria ed è singolare che in un anno non si sia registrata neppure una denuncia. Il primo appello di De Matteis risale al 2012: in questo ultimo anno la crisi ha indebolito parecchio il tessuto economico e sociale della provincia di Frosinone e in questa situazione la criminalità attecchisce. L'usura è uno dei reati più odiosi, in quanto si consuma nei confronti di persone in difficoltà. E le estorsioni sono ancora peggio. Detto questo, Federlazio ritiene che vada spezzato questo clima di paura che aleggia. La nostra associazione di categoria anzi si mette a disposizione di tutti quegli imprenditori che volessero denunciare episodi di usura e di estorsione, garantendo assistenza, sostegno e assoluta riservatezza nella gestione della vicenda. È di circa un anno fa il varo, da parte di Federlazio, dello sportello "Federlazio Ascolta" riservato a quegli imprenditori che avessero gravi problematiche di natura finanziaria, fino a fenomeni estremi di vittime dell'usura. Quest'ultima rappresenta anche un 'cancro' per l'economia e per la nostra società. Bisogna avere il coraggio di denunciare episodi del genere e allora l'appello del Questore De Matteis va raccolto con convinzione. La Federlazio è rimasta colpita da una lettera di una vittima dell'usura pubblicata sul sito del Ministero dell'Interno. Testuale: "E' difficile raccontare anche a distanza di tempo la mia vita...la mia storia... Sono stata un'imprenditrice, ereditai la gestione delle aziende di famiglia ed insieme alla gestione commerciale ....anche "l'usura". L'usura è come il cancro, non sei malata tu ma la tua azienda, i debiti (gli interessi), si moltiplicano giorno per giorno, da un piccolo importo ti ritrovi con tanti svariati milioni di euro. Per tanti anni sono andata avanti così, cercando di pagare gli interessi mensili e se qualche mese non potevo, non c´erano problemi: loro rinnovano tutto, perché così cresce di più il tuo debito, tu per pagare togli all'azienda, togli la cura, togli la vita... Per pagare per paura delle loro minacce, per non fallire, per non esser detta che non ero capace di gestire da chi non sapeva, non poteva sapere...accolsi anche la "disponibilità" alla vendita di soldi da parte di un direttore di banca, mi auto-finanziavo facendo assegni da una mia stessa società all'altra... fino a quando un giorno decisi che non avrei pagato più nessuno. Basta!!!!!".

Ecco, la parola giusta è Basta!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Federlazio: “deve essere spezzato il clima di paura per l’usura e le estorsioni”

FrosinoneToday è in caricamento