Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Roma

Frosinone, Mauro Buschini (PD) e Daniela Bianchi (PiL): “uniti per lo sviluppo del nostro territorio”

Si è svolta Venerdì 27 Dicembre presso la Saletta Gualdini- Centro delle Arti di Frosinone la conferenza stampa congiunta sul bilancio regionale tenuta dagli Onorevoli Mauro Buschini e Daniela Bianchi.

Si è svolta Venerdì 27 Dicembre presso la Saletta Gualdini- Centro delle Arti di Frosinone la conferenza stampa congiunta sul bilancio regionale tenuta dagli Onorevoli Mauro Buschini e Daniela Bianchi.

Il bilancio raccoglie il lavoro svolto in questi mesi dall'amministrazione Zingaretti e l'appuntamento è stata l'occasione per evidenziare l'attenzione che, all'interno della finanziaria regionale, hanno sempre dimostrato i consiglieri Buschini e Bianchi per la nostra provincia. In Regione si è aperta una stagione nuova, fatta di risparmi, semplificazione, tagli ai costi della politica, efficienza e sviluppo.

La provincia di Frosinone, dopo anni di tagli e dopo essere stata relegata ai margini dal centrodestra, torna ad essere protagonista: l'area nord, attraverso l'accordo di programma, potrà contare su risorse importanti che consentiranno la nascita di una rete d'impresa su cui poggerà la ripresa della zona; il rifinanziamento, dopo anni di abbandono delle precedente giunta regionale, della legge 46 sull'indotto Fiat denota un chiaro segnale di attenzione anche verso il sud della provincia; una Regione che dimostra di essere attenta anche alle emergenze e lo confermano i due milioni di euro stanziati sulla frana del Viadotto Biondi; anche sulla sanità, dopo anni di tagli che hanno ridotto l'assistenza sanitaria provinciale ai minimi termini, finalmente si torna ad investire. Si apre una stagione nuova, con i consiglieri regionali Buschini e Bianchi che lavoreranno in sinergia per far si che il nostro territorio torni a crescere.

Dichiarazione dell'on. Daniela Bianchi: "E' un bilancio che, nonostante le criticità ereditate, riesce a tracciare una programmazione volta allo sviluppo regionale proponendo una visione complessiva e non più settoriale. Emerge un'attenzione particolare alla nostra complessa provincia, all'interno di questa nuova visione generale, che considera fondamentali l'ambiente, la cultura, le infrastrutture, le PMI e l'industria, le politiche del lavoro ed il turismo, a cui si destinano risorse ingenti ed attraverso le quali il nostro territorio potrà ripartire. Vogliamo scrivere una nuova storia, avviare una svolta per poter dire che questa provincia ha dei progetti di interesse generale che possono portare alla crescita e al benessere di tutti, tenendo insieme le sue diverse vocazioni. Nel bilancio che ci apprestiamo ad attuare, è ben presente questo disegno di sviluppo".

Dichiarazione dell'on. Mauro Buschini, Presidente della Commissione Bilancio: "Sono state gettate le basi per un nuovo sviluppo ponendo attenzione alle questioni centrali della nostra provincia, tutto questo nonostante i dodici miliardi di euro di debito sul bilancio corrente. Di questi, attraverso il megafinanziamento del Governo, più di otto troveranno risposta a breve: un'immissione di liquidità che inciderà anche sul Pil regionale. Una boccata d'ossigeno per comuni, imprese e fornitori ed un aiuto concreto ad un sistema economico che vive un periodo di forte difficoltà".

Approfondimenti in merito alle sollecitazioni dei giornalisti presenti:

In merito al turismo, l'on. Daniela Bianchi spiega: "Stiamo parlando di un settore strategico per lo sviluppo della Regione che dovrà essere considerato all'interno di una visione più ampia: il turismo si favorisce attraverso la valorizzazione del territorio, la cultura, lo spettacolo, il paesaggio, l'arredo ed il decoro urbano. Proponiamo un'azione di governo che ha una visione di insieme, con l'obiettivo di sfruttare le potenzialità di Roma e rendere stanziale il turismo mordi e fuggi che oggi contraddistingue la capitale, collegandolo ai territori ed alle province del Lazio. Per dare da subito una risposta al settore, nel nuovo anno verranno fortemente aumentati i fondi per il turismo. Inoltre, il rilancio turistico di Fiuggi è stato inserito tra gli obiettivi dell'Accordo di Programma Frosinone-Anagni".

Sulla Sanità, l'on. Buschini precisa: "Ripartiamo da dove sono cominciati i problemi per la nostra provincia: dal superamento delle macroaree. Roma sarà separata dalle province, così come cercheremo di separare il piano di rientro dagli investimenti, per far si che il piano sanitario non sia fatto solo di tagli, come è accaduto negli ultimi anni. Vogliamo tornare ad investire sulla sanità: stabilizzare i precari, tornare ad assumere i medici (come abbiamo fatto di recente con quattro nuovi medici al pronto soccorso di Frosinone) all'interno di una programmazione sanitaria che punti alla medicina di prossimità, in cui l'Ospedale sia il termine per le emergenze e non il punto di arrivo per tutte le prestazioni sanitarie. In quest'ottica le Case della salute rivestiranno un ruolo primario ed apriranno una nuova stagione, vicina alle esigenze dei cittadini".

Sull'Accordo di programma è intervenuta la consigliera Bianchi: "Il bando, dopo gli incontri con le associazioni di categoria delle settimane scorse, è in corso di pubblicazione. L'Accordo sarà uno degli strumenti più importanti per creare le condizioni migliori per il rilancio dell'economia locale anche perché andrà a finanziare le reti e i progetti, non i singoli soggetti. Le mie parole di queste settimane non erano rivolte contro qualcuno o qualcosa, ma hanno solo ribadito il cambio di passo che abbiamo voluto imprimere alla provincia: ottimizzare le risorse in un'idea di sviluppo innovativa e a lungo termine. In questo rientra la creazione di reti di impresa tra grande industria e PMI che permetteranno un uso migliore degli oltre 91 milioni di euro messi a disposizione dell'Accordo".

Infine, sul Viadotto Biondi. Non è mancata una vena polemica nei confronti del Sindaco Ottaviani che continua a cercare di scaricare tutte le responsabilità sulla Regione.

L'on. Mauro Buschini ha dichiarato: "Il sindaco deve capire che sta governando una città e quindi deve affrontare i problemi e non cercare ogni volta le scuse per giustificare le proprie mancanze. Sul fiume l'Ardis è già intervenuto, sul dissesto idrogeologicola Regionefarà la propria parte attraverso un progetto che intervenga sull'area complessivamente, anche se è bene evidenziare che oggi è franata una parte di quell'intervento predisposto dal comune. Invece di continuare a fare sterili polemiche, affronti i problemi con la consapevolezza che troverà collaborazione da parti degli enti preposti".

L'on. Daniela Bianchi ha dichiarato: "E' una storia che si trascina da quanto è avvenuta la frana.La Regione, ha deciso di intervenire avviando una progettazione che porterà alla soluzione definitiva della frana e alla ricostruzione del viadotto. La nostra provincia recupererà dignità, autorevolezza e rappresentatività all'interno di un dibattito nazionale se ci sarà l'assunzione di responsabilità da parte di ciascun amministratore nel proprio livello di governo.La Regionelo sta facendo, l'auspicio è che lo facciano anche gli altri attori coinvolti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Mauro Buschini (PD) e Daniela Bianchi (PiL): “uniti per lo sviluppo del nostro territorio”

FrosinoneToday è in caricamento