menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Domenico Paglia-2

Domenico Paglia-2

Frosinone, Paglia Ance: Internazionalizzazione edilizia scolastica e riqualificazione urbana per rilanciare il territorio

Internazionalizzazione, edilizia scolastica, riqualificazione urbana per il territorio, ma anche adeguamento sismico degli edifici.Questi alcuni punti sui quali ANCEFROSINONE, in continuità con l’anno in corso, intende sviluppare per il 2015.

Internazionalizzazione, edilizia scolastica, riqualificazione urbana per il territorio, ma anche adeguamento sismico degli edifici.Questi alcuni punti sui quali ANCEFROSINONE, in continuità con l'anno in corso, intende sviluppare per il 2015.

"Il nostro programma - dichiara il Presidente di Ancefrosinone Domenico Paglia - prevede azioni a sostegno dell'internazionalizzazione delle PMI; verrà attivato un tavolo tecnico allargato per la condivisione di un documento di sviluppo strategico del territorio, ovviamente focalizzato sulle tematiche già accennate dell'edilizia scolastica, della riqualificazione urbana, dell'adeguamento sismico degli edifici, della essa in sicurezza del territorio.

Questi i punti di forza. Saremo i promotori di progettualità concrete - continua Paglia - da sviluppare in sintonia con le Amministrazioni pubbliche e con gli altri interlocutori pubblici e privati del territorio, considerando che la rivitalizzazione del nostro settore risulta decisiva per il futuro dell'economia locale".

"Ritengo infine che nel 2015 incrementeremo il nostro impegno sulla rappresentanza, per riportare al centro del dibattito il ruolo dell'industria delle costruzioni del frusinate".

Per quanto riguarda l'anno che si sta per concludere, appare sempre più difficile tirare le somme della crisi che investe l'edilizia nel nostro Paese.

Dall'inizio della crisi sono stati persi in Italia 522.000 posti di lavoro in edilizia, senza contare l'indotto.Sono state riviste le stime per l'anno 2015 con previsioni che segnalano una flessione degli investimenti nelle costruzioni del - 2,5%.

Nel corso del 2014 nella nostra Regione vi è stata un perdita di un quarto del mercato degli appalti pubblici rispetto al primo semestre 2013 (-28%).

"Contrariamente a quanto abbiamo da sempre richiesto - afferma Paglia - diminuiscono soprattutto gli appalti di piccole opere, che costituiscono linfa vitale per le nostre Imprese, senza contare sul fatto che le grandi opere nel nostro Paese raramente raggiungono il loro interesse.

Tutto questo si inserisce in un quadro generale caratterizzato da grandi emergenze tra cui: l'edilizia scolastica, la messa in sicurezza del territorio, il ritardo infrastrutturale.Purtroppo risultano irrisolti problemi gravissimi tra cui quello dei pagamenti e, soprattutto, la mancanza di investimenti e quindi di prospettive per le nostre Imprese e per il nostro territorio.

Purtroppo la declinazione della crisi a livello regionale e soprattutto nella Provincia di Frosinone fornisce un quadro ancora più preoccupante di quello nazionale.In questo contesto la nostra Associazione conclude il Presidente di Ancefrosinone - è chiamata a svolgere un ruolo complesso ed impegnativo, con l'obiettivo di sviluppare azioni ed iniziative sempre più coerenti con le esigenze delle Imprese e del mercato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento