menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
scuola1

scuola1

Frosinone, Pompeo e Velardocchia impegnati a ripristinare il trasporto disabili e assicurare la continuita’ dell’assistenza specialistica

Siamo impegnati, come Provincia, a ripristinare quanto prima il servizio trasporto dei disabili nelle scuole, nonché assicurare la continuità dell’assistenza specialistica nelle stesse, sempre tenendo conto che ci potrà essere un breve periodo di...

Siamo impegnati, come Provincia, a ripristinare quanto prima il servizio trasporto dei disabili nelle scuole, nonché assicurare la continuità dell'assistenza specialistica nelle stesse, sempre tenendo conto che ci potrà essere un breve periodo di sospensione per questa seconda attività.

La legge Delrio non prevede tale funzione tra quelle essenziali in capo alle Province e quindi la possibilità di impiegare risorse proprie. A ciò va aggiunto che la Delibera di Giunta regionale numero 934/2014 individua all'articolo 4 i servizi sociali e l'assistenza specialistica nelle scuole, in particolare come attribuita alle Province, ma con la necessità di una approvazione del Consiglio regionale per la sua attuazione. Tuttavia, come amministratori impegnati in prima fila a dare risposte e accoglienza a quelli che sono i diritti di cittadinanza sul nostro territorio, non possiamo sottrarci a questo impegno.

Questo è bene ricordarlo, tale impegno per il nostro ente significa oneri e costi aggiuntivi, aggravati dalla incertezza sulla competenza amministrativa in questa materia. Ma non possiamo lasciare soli i ragazzi e le loro famiglie nel nostro territorio. Pertanto, con le risorse che dovrebbero arrivare dalla Regione, ottimizzando e rafforzando i servizi, stiamo lavorando per garantire a breve quanto assicurato fino ad ora.

Riteniamo infatti che il grado di civiltà di una società si misura anche e soprattutto per il sostegno e la presa in carico dei bisogni primari della popolazione. La problematica che stiamo affrontando, così come accade per le altre Province, può essere da monito per il governo centrale affinché ci sia uno sforzo e un'azione politica più decisa per ciò che riguarda il welfare e il sostegno alle fasce più sensibili della popolazione".

Antonio Pompeo - Presidente Provincia di Frosinone

Andrea Velardocchia - Consigliere provinciale

PERSONALE IN SOPRANNUMERO, LA PROVINCIA E LE SIGLE SINDACALI SCRIVONO AL PREFETTO PER AVVIARE UN PERCORSO DI RICOLLOCAZIONE NEGLI ENTI LOCALI

Al fine di stabilire un percorso di ricollocazione del personale in soprannumero della Provincia di Frosinone, facendo seguito ai dettami contenuti nella legge 56/2014, alle disposizioni della legge di stabilità 2015 e, da ultimo, alla circolare emanata dai ministri Madia e Lanzetta, il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, di concerto con le sigle sindacali CGIL Funzione Pubblica rappresentata da Antonio Sessa; Cisl Funzione Pubblica rappresentata da Francesca Coscarella e Uil Funzione Pubblica rappresentata da Paolo Pandolfi, ha inoltrato una lettera al Prefetto di Frosinone, dottoressa Emilia Zarrilli.

Nella missiva indirizzata al rappresentante territoriale del Governo, si porta a conoscenza che nei giorni scorsi si è svolto un incontro tra le sigle sindacali e il Segretario Generale della Provincia di Frosinone Adriano Marini, in cui si è convenuto di avviare, di concerto con la Prefettura ,iniziative finalizzate alla ricognizione dei posti vacanti nelle amministrazioni comunali che potrebbero assorbire parte dei dipendenti in esubero nelle province, un percorso in cui coinvolgere direttamente i sindaci e le amministrazioni territoriali statali.

Proprio per strutturare in maniera concreta il percorso individuato, il Presidente Pompeo e i rappresentati sindacali chiedono al Prefetto, qualora accolga la richiesta, "la disponibilità per una riunione organizzativa tesa a sensibilizzare gli enti locali e gli uffici territoriali statali sulle tematiche della ricollocazione del personale della Provincia di Frosinone".

"Stiamo seguendo - spiega il Presidente Pompeo - in maniera attenta, sia a livello politico che amministrativo, gli sviluppi legati al processo di ricollocazione del personale in soprannumero, a seguito delle disposizioni legislative contenute nella legge 56/2014, la legge di stabilità 2015 e la circolare dei ministri Lanzetta e Madia".

"Di concerto con le sigle sindacali - aggiunge il Presidente - abbiamo deciso di coinvolgere nel percorso la Prefettura di Frosinone, in maniera tale da dare più forza all'iniziativa di sensibilizzare gli enti locali e territoriali rispetto alla possibilità di assorbire il personale soprannumerario nei posti vacanti delle piante organiche interne".

"Stiamo lavorando - conclude il Presidente della Provincia - per fare in modo che il processo di ricollocazione del personale sia il più possibile rispondente alle esigenze, sia dei lavoratori che al corretto funzionamento della macchina amministrativa. Un lavoro però che ha bisogno di un intervento della Regione Lazio per specificare le funzioni e le competenze che intende lasciare alle Province e dello Stato centrale che chiarisca rispetto al personale dei Centri per l'Impiego e alla Polizia provinciale".

IL PRESIDENTE POMPEO ALLE CELEBRAZIONI DELL'ISTITUTO BEATA MARIA DE MATTIAS PER LA RICORRENZA DEL 4 FEBBRAIO

"Mi sento di rivolgere sentiti apprezzamenti all'Istituto Beata Maria De Mattias di Frosinone per la cerimonia con la quale hanno voluto commemorare il 4 febbraio, che il calendario liturgico della Chiesa dedica alla santa di Vallecorsa".

E' quanto dichiara il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, presente alla manifestazione.

"Ad arricchire e rendere più suggestive le celebrazioni - aggiunge Pompeo - anche il Concerto della Banda della Polizia di Stato di Roma. I componenti della prestigiosa formazione bandistica hanno saputo catturare l'attenzione dei piccoli studenti non solo con le loro qualità artistiche, ma anche con la carica umana e con la lezione di strumentazione e di musica che hanno rivolto al particolare uditorio. Anche a loro vanno i miei complimenti. In più, la presenza del Questore Filippo Santarelli, a dimostrazione della sinergia della Polizia di Stato con il territorio finalizzata a garantire la sicurezza dei cittadini, in cui si inseriscono gli ottimi progetti attivati con le scuole, una linea di azione che va sottolineata e apprezzata".

"La giornata di oggi - conclude il Presidente della Provincia - evidenzia una importante peculiarità del nostro territorio, terra di spiritualità e di religiosità come poche, in cui sono germogliate grandi figure di santi come Maria De Mattias ricordata oggi, una ricorrenza che segue di pochi giorni quella del 28 gennaio, in cui si ricorda un altro gigante della cristianità come San Tommaso D'Aquino e che anticipa il 21 marzo, festa di S. Benedetto, patrono d'Europa, originario di Norcia ma che a Montecassino ha dato forma al monachesimo occidentale, fondamento della storia e della cultura dell'intero continente

scuola2 scuola3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento