Giovedì, 28 Ottobre 2021
Roma

Frosinone, Provincia Pompeo: Acea dovrà restituire agli utenti la quota non dovuta sui depuratori per il periodo 2003-2008

L’Acea dovrà restituire la quota non dovuta del servizio depurazione per il periodo 2003-2008. Una notizia finalmente positiva per gli utenti del servizio idrico della provincia di Frosinone.

L'Acea dovrà restituire la quota non dovuta del servizio depurazione per il periodo 2003-2008. Una notizia finalmente positiva per gli utenti del servizio idrico della provincia di Frosinone. Come Autorità d'Ambito, saremo attenti e vigili sulla corretta e sollecita procedura di restituzione di quanto versato dai cittadini. Così come massima sarà l'attenzione su tutte le criticità già evidenziate al Gestore Ato 5, in particolare rispetto ai costi e alla qualità del servizio erogato.

E' quanto dichiara il Presidente della Provincia Antonio Pompeo, Presidente anche della Autorità d'Ambito, in merito alla sentenza del Tar del Lazio sulla restituzione agli utenti dell'Ambito Territoriale Ottimale n. 5 Lazio Meridionale - Frosinone della quota di tariffa non dovuta riferita al servizio di depurazione per il periodo 2003 - 2008.

"L'auspicio è che tale decisione - spiega Antonio Pompeo - contribuisca ad avviare un nuovo modello di gestione e di confronto col Gestore del servizio idrico in provincia di Frosinone. Siamo al lavoro per tutelare gli utenti rispetto ai costi; sanare i contenzioni del passato e avviare in Piano di investimenti per migliorare l'efficienza del servizio".

Per quanto riguarda il provvedimento adottato dal Commissario Dell'Oste, esso contiene le procedure per la presentazione dell'istanza di restituzione degli importi dovuti e gli adempimenti del Gestore e dell'Autorità d'Ambito.

Nello specifico, entro 15 giorni dalla notifica della determina, avvenuta il 13 gennaio 2015, il Gestore deve pubblicare sul proprio sito internet la determina stessa. Nei successivi 45 giorni, per ogni cliente avente diritto al rimborso, il Gestore aggiorna gli importi spettanti; contemporaneamente, il Gestore definisce le modalità attraverso cui l'utente può acquisire i moduli per la presentazione della propria istanza e presentare l'istanza medesima. Tra queste, devono obbligatoriamente essere rese disponibili: una modalità fisica, una modalità telematica

Entro i successivi 15 giorni, il Gestore rende disponibile sul proprio sito internet un avviso di avvio della procedura di restituzione; pubblica un elenco aggiornato degli aventi diritto alla restituzione, rendendo accessibile, al singolo utente, l'informazione relativa alle proprie spettanze, dettagliando i volumi interessati dalla restituzione, gli importi dovuti e le eventuali compensazioni effettuate; include nell'elenco, anche gli utenti localizzati nei comuni, per i quali è in grado di individuare in modo univoco l'impianto di depurazione a cui sono stati sottesi per l'intero periodo considerato e senza subire interruzioni del servizio, indicando la denominazione dell'impianto e il conseguente non diritto alla restituzione; attiva i canali di presentazione richiesti e presso il proprio servizio clienti, rende disponibile una sezione dedicata di assistenza agli utenti per la presentazione dell'istanza e per indicare i motivi e le modalità per sanare le istanze rigettate o incomplete. Ai fini di eventuali verifiche e controlli successivi, il Gestore conserva su supporto informatico l'elenco ACEA ATO5 per 5 anni e lo rende disponibile su richiesta.

VERTENZA MICHELANGELO SPA, IL PRESIDENTE POMPEO E IL CONSIGLIERE CAPERNA: "SOLIDARIETA' AGLI OPERAI E ALLE LORO FAMIGLIE"

"Esprimiamo solidarietà e vicinanza ai lavoratori della Michelangelo Spa e alle loro famiglie, che da alcuni giorni sono in presidio permanente davanti ai cancelli dell'azienda per rivendicare il sacrosanto diritto allo stipendio".

E' quanto dichiarano il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo e il Capogruppo della lista Democratici per Pompeo, Germano Caperna.

"Da parte della Provincia di Frosinone - concludono - piena disponibilità a lavorare in sinergia con le istituzioni regionali e governative, che stiamo sollecitando, al fine di risolvere la problematica. Auspichiamo esiti positivi per gli operai, anche per non rendere ancora più critico il già preoccupante quadro occupazionale del nostro territorio".

CIACCIARELLI: "LA COSTITUZIONE DELLA SQUADRA DI GOVERNO DEL PRESIDENTE POMPEO IL PUNTO DI PARTENZA PER IL RILANCIO DELLA PROVINCIA DI FROSINONE".

"L'Amministrazione provinciale Pompeo entra nel vivo con la ratifica delle deleghe consiliari appena ufficializzate.

E' un passo importante, il punto di partenza, per gettarsi a capofitto nella soluzione delle più impellenti problematiche che affliggono il nostro territorio e nella pianificazione e programmazione delle strategie che, a breve, medio e lungo termine, dovranno riportare la nostra provincia verso lo sviluppo ed il rilancio economico e sociale"

E' quanto dichiara il coordinatore provinciale Forza Italia di Frosinone, il dottor Pasquale Ciacciarelli, subito dopo l'ufficializzazione delle deleghe consiliari all'Amministrazione Provinciale di Frosinone, che vede con incarichi di responsabilità i tre consiglieri provinciali di

Forza Italia: Danilo Magliocchetti (Coordinatore del Consiglio con delega a Caccia, Pesca, rapporti istituzionali, protezione civile e prevenzione idrogeologica), Vittorio Di Carlo (Opere Pubbliche infrastrutture ed edilizia scolastica) e Giancluca Quadrini (pianificazione territoriale di coordinamento, valorizzazione risorse idriche e razionalizzazione e controllo delle società partecipate).

"La nostra provincia sta attraversando una crisi economica e sociale senza precedenti che si innesta all'interno della rimodulazione in atto delle province a livello governativo, che per certi

versi riduce poteri e compiti del nuovo Ente provinciale. Scrive il - Coordinatore provinciale Forza Italia Dott. Pasquale Ciacciarelli io nonostante possiamo guardare al futuro con maggiore ottimismo perché - conclude Ciacciarelli - la nuova squadra di Pompeo ha la determinazione, le competenze e le capacità per intervenire nei principali temi di interesse sociale come l'occupazione, la sanità, il supporto alle imprese, la scuola.

Un ringraziamento ed un buon lavoro a tutti i consiglieri e al presidente Pompeo, che ha dimostrato di avere fiducia nei confronti di Forza Italia, componendo un ambizioso progetto politico-amministrazione di coalizione.

Forza Italia, - conclude il coordinatore provinciale di FI- nel rispetto delle nuove competenze previste dal legislatore, all'interno

di questo progetto intende avere un ruolo corretto, determinante e costruttivo nel processo di pianificazione e rilancio della nostra provincia coniugando il contenimento dei costi con la capillare determinazione amministrava".

DELEGHE CONSILIARI, I DEMOCRATICI PER POMPEO: "RINGRAZIAMO IL PRESIDENTE POMPEO. DISPONIBILITA' E COLLEGIALITA' AL SERVIZIO DEL TERRITORIO"

Esprimiamo soddisfazione e ringraziamo il Presidente Antonio Pompeo. Da parte di ciascuno di noi, nei rispettivi settori di competenza, assicuriamo piena disponibilità e impegno a lavorare nell'interesse del territorio".

E' quanto dichiarano i consiglieri della lista Democratici per Pompeo, Germano Caperna, Domenico Alfieri, Massimiliano Quadrini e Andrea Velardocchia.

"Il conferimento delle deleghe, dopo il passaggio statutario e il lavoro sul regolamento- spiegano i consiglieri - è parte del processo di ridefinizione dei compiti e dell'architettura interna dell'Ente Provincia, a seguito delle trasformazioni indicate dal legislatore".

"Dopo questi passaggi formali - concludono Caperna, Alfieri, Quadrini e Velardocchia - ciascuno nel proprio settore, possiamo collaborare con il Presidente Pompeo e i colleghi nella gestione della Provincia di Frosinone, sia rispetto alla problematiche da affrontare, che alla razionalizzazione e riorganizzazione da programmare".

Germano Caperna - capogruppo Democratici per Pompeo

Domenico Alfieri

Massimiliano Quadrini

Andrea Velardocchia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Provincia Pompeo: Acea dovrà restituire agli utenti la quota non dovuta sui depuratori per il periodo 2003-2008

FrosinoneToday è in caricamento