rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Roma

Frosinone, revoca aree all’interporto, De Angelis: un provvedimento che libera e rimette sul mercato 40 ettari di aree industriali

Nella riunione odierna del Consiglio di Amministrazione dell’ASI di Frosinone è stata deliberata, all’unanimità, la revoca dell’assegnazione delle aree di pertinenza della Società Interportuale Frosinone (SIF SpA).

Nella riunione odierna del Consiglio di Amministrazione dell’ASI di Frosinone è stata deliberata, all’unanimità, la revoca dell’assegnazione delle aree di pertinenza della Società Interportuale Frosinone (SIF SpA).

“Si tratta – ha dichiarato il presidente del Consorzio Francesco De Angelis – di un provvedimento importante che libera e rimette sul mercato 40 ettari di aree industriali nel comune di Frosinone. La decisione del Consiglio di Amministrazione è scaturita anche a seguito della messa in liquidazione della Società Interporto. Si apre un nuovo scenario per favorire investimenti finalizzati allo sviluppo ed alla crescita occupazione”.

DE ANGELIS STADIO SINDACO RACCOLGA PROPOSTA STIRPE

Dichiarazione on. Francesco De Angelis, Presidente ASI, in merito allo stadio del Frosinone: "Il sindaco di Frosinone Ottaviani raccolga la proposta del Presidente Stirpe e consenta alla Società di realizzare il nuovo stadio. È' la soluzione più naturale, innovativa e più al passo con i tempi. Un modello di gestione in sintonia con quanto di più virtuoso viene fatto da tempo in Europa e negli ultimi anni (vedi Juventus) anche in Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, revoca aree all’interporto, De Angelis: un provvedimento che libera e rimette sul mercato 40 ettari di aree industriali

FrosinoneToday è in caricamento