rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Roma

Frosinone, Riccardo Mastrangeli: “Sull’esempio di sant’Ormisda  si caratterizzerà sempre più come città della pace”

“Millecinquecento anni fa – ha dichiarato l’assessore Riccardo Mastrangeli – Papa Ormisda riusciva nello straordinario intento di riunire la Chiesa d’occidente e quella d’oriente.

?Millecinquecento anni fa ? ha dichiarato l?assessore Riccardo Mastrangeli ? Papa Ormisda riusciva nello straordinario intento di riunire la Chiesa d?occidente e quella d?oriente. Una personalità davvero eccelsa che è entrato nella storia della Chiesa con un evento eccezionale. Un figlio della nostra città, che ha segnato così profondamente la storia, con un grande gesto, pur vivendo in un periodo considerato ingiustamente oscuro. E quest?anno a partire dal 19 di giugno per un anno intero la città di Frosinone, per iniziativa della Curia vescovile e dell?amministrazione comunale, lo ricorderà con una serie di importanti iniziative, a partire dalla realizzazione di un reliquiario dei due santi patroni della città appunto Ormisda e Silverio che è stato progettato dalla locale Accademia di Belle Arti. E partendo proprio dalla straordinaria figura di uomo di dialogo e di unione come è stato sant?Ormisda, la nostra città vuole caratterizzarsi sempre più come città della pace. Forti del suo esempio e delle sue straordinarie capacità di uomo e Pontefice di dialogo e sintesi, l?amministrazione Ottaviani vuole lanciare un messaggio forte e preciso affinchè il capoluogo si caratterizzi sempre più appunto come città della pace?.

COMMEMORAZIONE IN RICORDO DI DON CARLO CERVINI

Dopo l?inaugurazione della nuova piazza di via Aldo Moro intestata a Monsignor Carlo Cervini, domani, venerdì 6 giugno, alle ore 18 e 15 alla presenza di sua eccellenza il Vescovo Ambrogio Spreafico e della comunità ecclesiastica nella stessa piazza si terrà una solenne commemorazione nel secondo anniversario della scomparsa dell?amato parroco.

Come si ricorderà la Giunta Ottaviani aveva deliberato l?intitolazione del nuovo spazio pubblico ad uno dei prelati più amati e ricordati a Frosinone, anche sulla scorta dei sondaggi popolari (online e tramite raccolta nominativi) che ha visto convergere il maggior numero di consensi proprio sul nome di Monsignor Cervini.

La nuova piazza (in totale 1.000 metri quadri), a disposizione dei cittadini frusinati e di quanti a vario titolo si recano nel capoluogo, è ubicata nella centrale via Aldo Moro, esattamente a metà strada tra piazzale De Matthaies e la struttura dell?Oviesse. La piazza è stata costruita grazie alla cessione dell?area da parte di una azienda privata, che ha realizzato sulla zona volumetrie abitative e commerciali.

"Don Carlo - ha ricordato il sindaco Nicola Ottaviani - ha lasciato una traccia indelebile nella vita della nostra comunità, a tal punto che la cittadinanza ha espresso il desiderio di intestargli una piazza. Don Carlo parroco per quarant'anni alla parrocchia di Sant'Antonio da Padova è stato un vero e proprio punto di riferimento per intere generazioni di frusinati. Inoltre, indimenticabile é stata la sua opera come cappellano dell'ospedale civico Umberto I, portando una parola di conforto e sostegno morale e spirituale a tutti i malati e gli infermi. Il modo migliore per ricordarlo, quindi, è proprio quello di dedicargli un luogo pubblico, così come hanno voluto i tantissimi cittadini che hanno indicato il suo nome nel sondaggio promosso dall?amministrazione comunale?.

Frosinone Conferenza Stampa Santi Patroni.jpg Vescovo Spreafico e Riccardo Mastrangeli 1 Frosinone Conferenza Stampa Santi Patroni.jpg Vescovo Spreafico e Riccardo Mastrangeli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Riccardo Mastrangeli: “Sull’esempio di sant’Ormisda  si caratterizzerà sempre più come città della pace”

FrosinoneToday è in caricamento