Frosinone, riqualificazione Scalo: vertice con Ferrovie ok

Il vertice fissato dal sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, con le Ferrovie dello Stato, tenutosi presso l'amministrazione comunale, ha segnato un ulteriore passo avanti nel quadro del progetto complessivo di riqualificazione urbanistica della...

piazza Scalo

Il vertice fissato dal sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, con le Ferrovie dello Stato, tenutosi presso l'amministrazione comunale, ha segnato un ulteriore passo avanti nel quadro del progetto complessivo di riqualificazione urbanistica della grande piazza, nella zona dello Scalo e della fascia periferica del capoluogo.

Dopo aver proceduto alla eliminazione del vecchio deposito Cotral, rimuovendo gli autobus di vecchia generazione, oltre all'inaugurazione del primo step della nuova piazza, la scorsa estate, con la realizzazione di un’ampia area giochi attrezzata e di un nuovo contesto di verde pubblico, situati nella zona prospiciente la chiesa della Sacra Famiglia, il Comune ha intrapreso una complessa operazione che vedrà coinvolte risorse pubbliche e private. A tale scopo, il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha incontrato, nei giorni scorsi, i responsabili della società Sistemi Urbani, l’azienda di sviluppo immobiliare di Ferrovie dello Stato, con l'obiettivo di completare il progetto relativo alla riqualificazione e alla valorizzazione dell’intera area, mediante un restyling completo della stazione ferroviaria e l’ultimazione della grande piazza, sulla quale insisteranno alcune volumetrie commerciali e relativi portici, prendendo spunto dalle aree attrezzate che accolgono, esternamente, i viaggiatori nelle grandi città italiane. Il Comune di Frosinone, infatti, usufruirà dell’erogazione di 18 milioni di euro previsti dalla legge sulla riqualificazione delle periferie (che, in totale, prevede finanziamenti pari a 2 miliardi di euro): l’amministrazione investirà, quindi, tali risorse, provenienti sia dal bilancio pubblico che dall'apporto dei privati, nella modernizzazione di architetture e servizi di tutta la fascia periferica. Nel corso del vertice, inoltre, il sindaco Nicola Ottaviani, ha rappresentato alle Ferrovie dello Stato la possibilità di deviare sulla nuova piazza dello Scalo, anche una parte dei nuovi oneri che saranno versati nelle casse comunali, da parte di altri operatori privati, interessati a proporre l'intervento di recupero urbanistico ed edilizio dell'ex complesso Permaflex, situato a ridosso del casello autostradale del capoluogo, e posto a breve distanza proprio dalla zona Scalo, con la quale potrebbero risultare integrati e messi a sistema i due distinti interventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento