menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
SANYO DIGITAL CAMERA

SANYO DIGITAL CAMERA

Frosinone, UIL; basta sparare nel mucchio la Mastrobuono chiarisca gli altarini

La UIL FPL di Frosinone chiede chiarimenti al Direttore Generale della ASL di Frosinone riguardo alle gravi dichiarazioni che la Prof.ssa Mastrobuono ha espresso alla Regione durante l’audizione sull’Atto Aziendale.

La UIL FPL di Frosinone chiede chiarimenti al Direttore Generale della ASL di Frosinone riguardo alle gravi dichiarazioni che la Prof.ssa Mastrobuono ha espresso alla Regione durante l'audizione sull'Atto Aziendale.

Fermo restando che la UIL FPL di Frosinone si riserverà di intervenire nei prossimi giorni, proprio sull'Atto Aziendale, improrogabile per Paolo Pandolfi, Segretario Territoriale del sindacato pubblico, confermatosi tra l'altro come il più rappresentativo nelle ultime elezioni delle RSU,

resta le spiegazioni che ora alla Mastrobuono sarà richiesto di fornire dato che in qualità di Direttore Generale della ASL, si è lasciata andare a dichiarazioni gravi, incomprensibili ed ingenerose parlando di una diffusa illegalità che coinvolgerebbe laASL ciociara a tutti i livelli. Dichiarazioni di certo non leggere, e su cui ora UIL FPL andrà giù pesante visto che per questo sindacato la Mastrobuono non può permettersi di sparare nel mucchio dicendo di avere ereditato dal suo arrivo tutto questo stato di cose e deve quindi riconoscere che ora ha invece l'obbligo di spiegare e chiarire.

Sparare nel mucchio infatti non si può e non va fatto perché fino a prova contraria tutti meritano credito e fiducia e pertanto anche se il Direttore Generale, nei circa 14 mesi del suo incarico, abbia presentato "diffuse" denunce o effettuato "diffuse" segnalazioni a chi di dovere, deve ora rendersi conto e prendere atto che è arrivato il momento di chiarire. In caso contrario, per la UIL FPL è necessario che intervenga la Regione con gli atti conseguenti, quella stessa Regione a guida Zingaretti che - dalla primavera 2013 (quando eletto il Presidente) al febbraio 2014 (periodo di insediamento della Mastrobuono) non si sarebbe accorta della "diffusa illegalita'" di cui alle incaute dichiarazioni del Direttore Generale della Asl.

Gli operatori sanitari in generale meritano rispetto a tutti i livelli. Soffrono la disorganizzazione sanitaria non ne sono la causa. Disorganizzazione che c'era ieri come oggi dopo più di un anno di gestione Mastrobuono. Nonostante tutto si sforzano, anche con turni molto gravosi, di dare un livello di prestazioni che se non precipita definitivamente e' solo grazie al loro impegno. E questo con l'illegalità strumentalmente paventata, non ha nulla a che vedere. Anzi!

I PARTITI: PD, PSI, IDV CHIEDONO LA SOSTITUZIONE DELLA MASTROBUONO

I segretari provinciali di Partito Democratico, Partito Socialista e Italia dei Valori hanno chiesto la sostituzione della manager della Sanità della provincia di Frosinone Isabella Mastrobuono. Puntano il dito contro la nuova mappa della Sanità ciociara presentata dalla manager in regione. Del tutto diversa da quella che era stata illustrata ai sindaci e che aveva incassato la loro approvazione.

Il punto più evidente - dicono i 3 segretari politici - è un'ulteriore diminuzione di ben 52 posti letto (da 1422 a 1370), la soppressione del Dea di II livello presso l'Ospedale Spaziani di Frosinone, contrariamente alla risoluzione approvata il 19/11/2014 dal Consiglio Regionale del Lazio.

Per di più - dicono - la Direzione Generale della ASL, con le modifiche apportate nelle ultime ore all'atto aziendale, ha messo irresponsabilmente in conflitto i comuni del nostro territorio, depauperando addirittura l'Ospedale del capoluogo.

I segretari Simone Costanzo (PD), Danilo Iafrate (PSI), Carlo Marino (IDV) hanno rivolto un forte a tutti i Sindaci affinché essi esprimano formalmente, nella riunione di oggi 30, un netto dissenso riguardo alla situazione della sanità provinciale ed all'atto aziendale così negativamente modificato, unendosi nel contempo a noi nel chiedere l'intervento diretto del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, affinché si volti decisamente pagina, con una nuova guida al vertice della ASL di Frosinone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento