Roma

Frosinone, un premio ai lettori della Biblioteca Comunale alla presenza di Francesco Piccolo che ha presentato Il desiderio di essere come tutti

Un premio per i lettori più affezionati, coloro che si sono distinti non solo per lo spiccato interesse verso la lettura, ma anche per una costante collaborazione, manifestata attraverso suggerimenti, spunti critici sui servizi, e per ringraziare...

Il Prefetto Zarrilli Premia la lettrice(con gli occhiali)

Un premio per i lettori più affezionati, coloro che si sono distinti non solo per lo spiccato interesse verso la lettura, ma anche per una costante collaborazione, manifestata attraverso suggerimenti, spunti critici sui servizi, e per ringraziare quanti, attraverso una quotidiana partecipazione, hanno reso e rendono viva e propositiva l'attività della biblioteca comunale Norberto Turriziani.

Questo pomeriggio, nel salone "Purificato", all'interno del palazzo della Prefettura, si è svolta la cerimonia di premiazione dei lettori più assidui della Biblioteca comunale "Turriziani" nell'ambito della manifestazione "LA BIBLIOTECA PREMIA I LETTORI?La lettura esercizio della ragione e dell'emozione?". Erano presenti l'Assessore alla Cultura, Gianpiero Fabrizi, il direttore della Biblioteca Comunale "Norberto Turriziani", Angelo D'Agostini, e il Prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, padrone di casa, che ha concesso il salone di rappresentanza per ospitare il prestigioso evento culturale. A ricevere l'attestato di merito sono state Lorella Sica e Serena Sperduti.

Ospite d'onore il vincitore del Premio Strega 2014, Francesco Piccolo, che ha partecipato alla premiazione e si è intrattenuto con gli intervenuti per parlare del suo ultimo libro "Il desiderio di essere come tutti".

"La cultura - ha detto l'assessore Fabrizi - è il substrato necessario che serve per costruire una società migliore. La cultura rende l'uomo migliore e più libero e soprattutto gli dà gli strumenti per costruirsi un futuro. La nostra amministrazione ha deciso di puntare sulla cultura come veicolo per il rilancio della città, e a testimoniarlo sono iniziative importanti come il Festival Nazionale dei Conservatori, il Teatro tra le porte, l'aver dotato la città finalmente di un teatro comunale, la stagione teatrale classica, l'aver trovato una sede stabile all'Accademia di Belle Arti che rischiava di finire altrove, senza dimenticare il programmato trasferimento della biblioteca comunale nei locali del Polivalente, in spazi più ampi e confortevoli. Tutte iniziative che mirano a fare di Frosinone un centro culturale di primissimo piano e ad offrire ai giovani della nostra comunità delle opportunità concrete di crescita".

L'iniziativa, destinata a crescere negli anni, è stata pensata come un momento di incontro al quale hanno partecipato direttamente, anzitutto i cittadini, ma anche a tutti coloro che, a vario titolo, lavorano nelle e con le biblioteche.

L'intera manifestazione, divisa in due appuntamenti, si concluderà venerdì 3 ottobre alle ore 10.30, presso il Teatro Nestor, insieme al pubblico scolastico, quando saranno premiati i lettori giovani. Una partecipazione importante, spesso discreta, ma appassionata, linfa vitale per la futura vita della biblioteca.

Un momento di saluto nei giorni di ripresa dell'attività scolastica e di festosa riflessione, sul valore della lettura che, come evidenziato nel titolo della manifestazione, è certamente uno stupendo esercizio della ragione e dell'emozione, ma rappresenta, anche un necessario supporto per corretto sviluppo sociale e civile dell'intera comunità.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, un premio ai lettori della Biblioteca Comunale alla presenza di Francesco Piccolo che ha presentato Il desiderio di essere come tutti

FrosinoneToday è in caricamento