Martedì, 26 Ottobre 2021
Roma

Frosinone, vertenza Reno De Medici dall’azienda netta chiusura nostante la disponibilità delle istituzioni

Vertenza Reno De Medici, provincia di Frosinone, comune di Cassino, comune di villa s. lucia: “ribadita piena disponibilita’ da parte del territorio alle esigenze produttive, ma dall’azienda netta chiusura

Vertenza Reno De Medici, provincia di Frosinone, comune di Cassino, comune di villa s. lucia: "ribadita piena disponibilita' da parte del territorio alle esigenze produttive, ma dall'azienda netta chiusura

"Il territorio ha manifestato piena disponibilità a venire incontro alle esigenze della produzione, sia da parte delle istituzioni, sia da parte dogli operai dello stabilimento. Nonostante questa disponibilità, ribadita con forza anche nel corso della riunione odierna, purtroppo abbiamo dovuto registrare la netta chiusura da parte dell'azienda a riaprire una vertenza che interessa un numero esiguo di lavoratori, dunque dai margini di recupero elevati".

E' quanto dichiarano, a margine dell'incontro con la delegazione del management della Reno De Medici, le Rsu dello stabilimento e le sigle sindacali che si è svolta a Palazzo Gramsci, il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petracone, il vice sindaco Mario Costa, il consigliere comunale e provinciale Andrea Velardocchia e i rappresentanti del Comune di Villa Santa Lucia Giuseppe La Marra e Antonio Pittiglio, delegati del sindaco Iannarelli colpito da un lutto e impossibilitato a partecipare.

"Abbiamo cercato in tutti i modi di aprire una varco di trattativa, di garantire un sostegno ancora maggiore al'azienda: ma c'è stata netta chiusura".

"La riunione odierna - concludono i presenti - ha evidenziato come il territorio della provincia di Frosinone, sia per quanto concerne le Istituzioni che i lavoratori, non ostacola gli insediamenti industriali. Anzi, tutto il contrario. L'auspicio è che l'azienda in futuro, come assicurato oggi su nostra sollecitazione, salvaguardi e tuteli gli operai attualmente impiegati. Ci auguriamo mantenga l'impegno".

ATTO AZIENDALE ASL, CAPERNA (Democratici per Pompeo): "UNA EVIDENTE INVERSIONE DI TENDENZA RISPETTO AL PASSATO, FRUTTO DEL CONTRIBUTO DI TUTTO IL TERRITORIO"

"L'inaugurazione della struttura Rems di Pontecorvo rappresenta di certo una pagina importante per il sistema sanitario del territorio, in quanto la provincia di Frosinone per prima recepisce la normativa tesa a superare la vergogna degli ospedali per detenuti psichici. Di tale risultato va dato atto alle istituzioni locali, in primis alla direttrice generale dell'Asl Isabella Mastrobuono e alla Regione Lazio del Presidente Zingaretti, e del buon lavoro fatto di concerto con l'Amministrazione centrale dello Stato e il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli".

Lo dichiara in una nota il consigliere provinciale della lista Democratici per Pompeo Germano Caperna.

"Stesso impegno e stessa affermazione dei diritti dei cittadini va garantita in sede di ridefinizione complessiva dell'offerta sanitaria locale, come ribadito in maniera forte e chiara dall'odg approvato dal Consiglio provinciale nella seduta del 30 marzo scorso. Mi sembra che l'auspicio espresso dal Consiglio provinciale corrisponda a quanto emerge nel disegno di riorganizzazione che anima l'atto aziendale, primo documento, dopo anni di nebulosi impegni, in cui si stabilisce un percorso preciso che deve portare all'istituzione di un Dea di II livello a Frosinone nel 2017, ad un aumento nell'immediato della disponibilità dei posti letto, alla strutturazione di centri d'eccellenza e di case della salute".

"Ora aspettiamo che gli impegni assunti si traducano in realtà, dando atto, al netto delle polemiche spesso inutili a cui abbiamo assistito in questi giorni, agli interpreti di questo nuovo percorso, frutto del contributo di un territorio in tutte le sue declinazioni: istituzioni locali, Regione Lazio, management dell'Asl, mondo dell'associazionismo. Dopo anni di soli tagli, finalmente si parla di nuovi servizi , di strutture di eccellenza, di posti letto in aumento. Di certo quanto prospettato non arriverà dalla sera alla mattina, ci vorrà tempo e lavoro, ma l'evidente inversione di tendenza è segnata".

GIORNATA SULL'AUTISMO, POMPEO: "ACCOMPAGNARE LA SENSIBILIZZAZIONE A PROGETTI SPECIFICI"

"E' significativa e importante la partecipazione del nostro territorio alla Giornata mondiale sull'autismo. Tante iniziative da parte delle Istituzioni locali e del mondo dell'associazionismo, in particolare recependo l'invito ad illuminare di blu un monumento simbolo di ciascun paese. Una partecipazione che testimonia dei valori della solidarietà e dell'integrazione che animano la nostra comunità rispetto ad una malattia subdola, che purtroppo colpisce ancora troppi bambini".

E' quanto afferma il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo in occasione del 2 aprile, Giornata mondiale sull'autismo.

"Anche attraverso la sensibilizzazione e la conoscenza - spiega Antonio Pompeo - si può contribuire a sconfiggere l'autismo, facendo sentire meno sole le famiglie e ragazzi, colpiti dal disturbo e dal disagio".

"Tali azioni - conclude Pompeo - vanno accompagnate ad un impegno per sostenere iniziative e progetti che favoriscano l'inclusione sociale e l'assistenza dei soggetti affetti da autismo. La Provincia, pur non avendo competenze specifiche, è pienamente disponibile ad operare in tal senso, in raccordo con la Regione, l'Asl e i Comuni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, vertenza Reno De Medici dall’azienda netta chiusura nostante la disponibilità delle istituzioni

FrosinoneToday è in caricamento