menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone, Viabilità e Sicurezza Zona Industriale FCA ex-FIAT Piedimonte San Germano con il coordinamento e la mediazione della prefettura

Presso la sala riunioni della Prefettura di Frosinone, si è svolta una riunione di coordinamento tecnico e di concertazione, con lo scopo di affrontare alcune questioni riguardanti il rilancio del settore Automotive, soprattutto con riferimento...

Presso la sala riunioni della Prefettura di Frosinone, si è svolta una riunione di coordinamento tecnico e di concertazione, con lo scopo di affrontare alcune questioni riguardanti il rilancio del settore Automotive, soprattutto con riferimento allo stabilimento FCA ex-FIAT di Cassino - Piedimonte San Germano e del suo indotto.

All' incontro, oltre al Prefetto, erano presenti l' Assessore Regionale alle Infrastrutture e il Capo Segreteria dell' Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio, i Sindaci dei Comuni di Cassino e Piedimonte San Germano, il Questore di Frosinone, il Direttore di stabilimento FCA ex-FIAT Piedimonte San Germano ed altri Dirigenti, il Presidente della Provincia di Frosinone, i Rappresentanti di Unindustria, Federlazio e ASTRAL, i Presidenti ASI e COSILAM.

Durante la riunione tutti i partecipanti si sono mostrati concordi sul fatto che il pieno sviluppo del territorio non può assolutamente prescindere da un' azione sinergica e congiunta di tutte le istituzioni pubbliche e private interessate al suo rilancio produttivo. In particolare, si sono discusse le importanti misure necessarie ad una tempestiva risoluzione della problematica inerente il rifacimento dell'intera infrastruttura viaria a servizio della zona industriale dello stabilimento FCA ex-FIAT di Cassino - Piedimonte San Germano.

Sono stati definiti nel dettaglio gli aspetti di una progettualità condivisa, nel pieno rispetto di tassativi criteri di sicurezza e delle reali esigenze di un territorio di grande interesse, non solo per la sua vocazione industriale in alcuni settori trainanti ma anche per il grande potenziale produttivo che può ancora esprimere, anche attraverso l' implementazione di un' apposita Mission Network tra Pubblico e Privato, in grado di mettere in campo mirate strategie con il principale obiettivo di attrarre nuovi investimenti e superare tutti i fattori di criticità, ove gli stessi interessino insediamenti industriali di rilevante entità e vitali per l'intera economia di tutto il territorio provinciale.

Il perseguimento delle suddette finalità dovrà avvenire sulla base di tempi certi, modalità e progettualità che saranno contenuti in un' apposita convenzione, rispondente alle indicazioni che perverranno da tutti gli Enti Pubblici e Privati coinvolti nell' importante fase di rilancio e di riqualificazione delle Aree interessate.

"Si è consapevoli di quanto tutto ciò costituisca un obiettivo primario ed imprescindibile - ha dichiarato il Prefetto Emilia Zarrilli - per aver assicurato un adeguato supporto in termini di mediazione, coordinamento e adozione di efficaci e significativi interventi sulla viabilità e sulla sicurezza stradale. Sono convinta che in tal modo si otterrà il raggiungimento di un rilevante sviluppo economico, con un auspicabile incremento dei livelli occupazionali, che determinerà, il rilancio economico di un' intera area geografica, destinata, così, a divenire, un sicuro riferimento per la Regione Lazio e l' intero Paese - ha concluso la Dottoressa Zarrilli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento