Gavignano, Teatro in pizza con Simone Cristicchi  “Mio nonno e Morto in Guerra”

Mercoledi 20 agosto 2014, il festival di teatro Contemporanea, ospita lo spettacolo  "Mio nonno è morto in guerra" di e con Simone Cristicchi.  

Cristicchi

Mercoledi 20 agosto 2014, il festival di teatro Contemporanea, ospita lo spettacolo "Mio nonno è morto in guerra" di e con Simone Cristicchi.

Fino al 31 agosto, la quinta edizione del festival CONTEMPORANEA TEATRO 2014, Festival promosso dalla Regione Lazio e dalla associazione Kollatino Underground, che quest'anno avrà luogo nei comuni di Gavignano Rm e Colleferro: una grande festa del teatro contemporaneo, pensata per esaltare gli scenari archeologici ed i luoghi inusuali dei luoghi ospiti, attraverso l’arte scenica che supererà i propri confini, ridefinendo il territorio dei comuni dei Monti Lepini, attraverso suggestioni visive, sonore, digitali e multimediali.

In programma, in prima nazionale il lavoro (concerto spettacolo) inedito di Marina Rei; Simone Cristicchi; Antonio Rezza e Flavia Mastrella; Emiliano Valente; una produzione e residenza di Debora Pappalardo insieme ad Edoardo Reyneri; Ondadurto Teatro; Andrea Cosentino; Santasangre; Fanny&Alexander; Ineuroff.

Simone Cristicchi in “MIO NONNO E’ MORTO IN GUERRA”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VOCI, CANZONI E MEMORIE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

Uno spettacolo di e con Simone Cristicchi.

“Mio nonno è morto in guerra” è un vivace e appassionante mosaico di memorie,canzoni e video­proiezioni, i cui protagonisti sono piccoli eroi quotidiani, uomini e donne attraversati da uno dei più violenti terremoti della Storia: la seconda guerra Storie di bombardamenti nelle borgate romane, storie di fame, di madri coraggiose, di prigionieri in Africa, di soldati congelati nella ritirata di Russia. Storie di lager e lotta Testimonianze reali e inedite raccolte dall’autore, che ci trasportano tra le voci potenti di un’umanità nascosta tra le macerie. Cambiando voce, abiti, musiche e atmosfere, l’istrionico “cant’attore” Cristicchi dà vita ad ogni singolo personaggio, in un caleidoscopio di emozioni capaci di commuovere e far sorridere amaramente su una delle più grandi tragedie mai accadute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento