Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Roma

Giunta Lazio, Sanità: Zingaretti, ‘al via semplificazione per autorizzazioni studi medici’. Rating, Fitch incoraggia

La Giunta regionale ha approvato una delibera che semplifica le norme per il rilascio delle autorizzazioni agli studi dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta.

La Giunta regionale ha approvato una delibera che semplifica le norme per il rilascio delle autorizzazioni agli studi dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta. Con il provvedimento si precisa infatti che sono esclusi dal regime autorizzativo gli studi professionali in cui il singolo o più medici lavorano in forma associata, pur se di diversa area medica, erogando prestazioni non invasive e dunque che non implicano rischi per il paziente. La mancanza di questa norma di fatto stringeva in una bolla, vicina all'illegalità, tutti gli studi dei medici che lavorano in gruppo e che ormai sono la maggior parte.

Con l'introduzione di questa specifica norma viene eliminato il rischio di violare la legge, perché si consente a più professionisti di svolgere il loro lavoro nella stessa struttura, senza che sia classificata solo per questo, poliambulatorio e dunque sottoposta a uno specifico iter autorizzativo. I contenuti del provvedimento sono stati elaborati in stretta collaborazione con l'Ordine dei medici, e la sua entrata in vigore restituisce serenità e certezza normativa a oltre 5000 professionisti, tra medici di medicina generale e pediatri di base, che operano ogni giorno nella nostra regione.

"Il grande processo di semplificazione - spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti - che abbiamo avviato in ogni ambito di nostra competenza è di vitale importanza per eliminare la burocrazia che appesantisce e spesso blocca la macchina amministrativa della nostra regione. L'idea che abbiamo in mente dall'inizio è quella di una Regione che funzioni e che agevoli l'erogazione delle prestazioni, in questo caso sanitarie, a favore dei cittadini. Con la norma approvata dalla giunta regionale abbiamo di fatto reso più semplice la costituzione di studi medici associati, punto di riferimento per i cittadini in tutti i quartieri delle nostre città".

RATING: ZINGARETTI, 'GIUDIZIO FITCH INCORAGGIA PERCORSO RISANAMENTO E CRESCITA'

"La conferma di Fitch è di fatto un risultato positivo in un momento difficile per l'economia nazionale e per la nostra Regione, la certificazione del nostro impegno sul fronte del riordino dei conti regionali e del risparmio della spesa pubblica". Lo dichiara il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

"La nostra politica finanziaria -continua Zingaretti - sarà orientata al perseguimento del pareggio di bilancio. Per conseguire questo ambizioso obiettivo, stiamo mettendo in campo una serie di misure, orientate alla razionalizzazione della spesa improduttiva, alla ristrutturazione del debito finanziario della Regione, alla valorizzazione del patrimonio immobiliare regionale. Al contempo, confidiamo in una ripresa dell'economia regionale, stimolata dalle consistenti iniezioni di liquidità per effetto delle anticipazioni del DL 35, nonché da un uso efficiente ed efficace delle risorse comunitarie e del Fondo di Coesione. Il giudizio di oggi sottolinea il nostro impegno e ci incoraggia a proseguire su questa strada che, fin dai tempi di governo della provincia di Roma, cerca di coniugare il rigore delle cifre allo sviluppo e alla crescita". "Solo in questo modo - conclude Zingaretti - sarà possibile consentire al Lazio di tornare ad essere una istituzione vicina ai cittadini, un territorio moderno e competitivo per le imprese, perfettamente inserito nel contesto europeo, un laboratorio di innovazione in grado di attrarre giovani talenti e investimenti interni e internazionali".

SARTORE: FITCH CONFERMA RATING LAZIO

"La Regione Lazio ha ricevuto comunicazione che Fitch, una delle più autorevoli agenzie internazionali, ha confermato il rating della Regione Lazio BBB con outlook negativo."

"Nel suo giudizio - spiega l'assessore al Bilancio, Alessandra Sartore - Fitch esamina con attenzione il percorso di stabilizzazione dei conti, avviato dalla Regione sulla scorta del DL 35/2013, finalizzato a definire tempi certi per il pagamento dei fornitori, ridurre il disavanzo di bilancio e superare la tensione di liquidità che caratterizza da molti anni il bilancio regionale.

Nel rapporto, l'agenzia di rating evidenzia che, proprio in ragione dell'elevata dimensione del disavanzo e del debito finanziario accumulati nel corso degli anni, il percorso finalizzato al riequilibrio del bilancio regionale sarà lungo e complesso. La chiave per il risanamento, secondo Fitch, va ricercata negli sforzi dell'Amministrazione regionale per costruire i bilanci del futuro in equilibrio, con un consistente margine corrente in grado di ripagare gli oneri finanziari e di alimentare la spesa per investimento evitando di ricorrere ulteriormente all'indebitamento".

"Siamo consapevoli che la strada è ancora lunga ma siamo fiduciosi - conclude Sartore - ed è nostra intenzione continuare a lavorare quotidianamente per il risanamento dei conti della Regione e per il rispetto dei tempi di pagamento ai fornitori, che rappresenta sicuramente il miglior modo per sostenere le imprese e le famiglie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Lazio, Sanità: Zingaretti, ‘al via semplificazione per autorizzazioni studi medici’. Rating, Fitch incoraggia

FrosinoneToday è in caricamento