menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia nei Palazzi

Polizia nei Palazzi

Guidonia, falso vigile del fuoco raggirava i clienti on-line. In pochi mesi rubati oltre 10 mila euro

L’indagine effettuata dagli uomini della Polizia di Stato è partita dalla denuncia di un uomo che, versati oltre 500 euro su una carta prepagata per acquistare pezzi di ricambio per uno scooter pubblicizzati in un annuncio online, non ha mai

L'indagine effettuata dagli uomini della Polizia di Stato è partita dalla denuncia di un uomo che, versati oltre 500 euro su una carta prepagata per acquistare pezzi di ricambio per uno scooter pubblicizzati in un annuncio online, non ha mai

ricevuto quanto promesso. A nulla era poi valso il tentativo di ricontattare l'utenza telefonica fornita in precedenza. Il venditore si era di fatto reso irreperibile.

Appreso ciò, gli uomini dell'Ufficio di Polizia di Guidonia, diretti e coordinati dalla dott.ssa Maria Chiaramonte, hanno iniziato le indagini. Partendo proprio dalla carta prepagata, gli investigatori sono riusciti ad identificarne l'intestatario, risultato essere un 29enne originario della Campania. Continuando nelle indagini, sono emersi a suo carico numerosi precedenti di Polizia, prevalentemente per truffa.

Inoltre, approfondendo gli accertamenti sulla movimentazione realizzata con la carta a lui intestata, sono state accertate numerose altre azioni truffaldine a carico di altre vittime, raggirate fornendo loro sempre le stesse indicazioni, ossia spacciandosi per un Vigile del Fuoco dimorante fuori Roma.

Lavorando a stretto contatto con il servizio preposto dell'Istituto emittente, è emerso che nel breve periodo compreso tra il mese di settembre e novembre 2014 erano state effettuate sulla stessa carta ricariche per un valore complessivo di circa 10.000,00 euro. Nel corso della successiva perquisizione effettuata presso la sua abitazione, gli investigatori hanno rinvenuto altro materiale, bancario ed elettronico, su cui saranno effettuate ulteriori indagini.

Il giovane, pertanto, al termine è stato denunciato per rispondere della truffa on-line all'Autorità Giudiziaria, titolare di altri procedimenti a suo carico in fase di definizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento